Raccolta differenziata, a sostegno dei residenti arriva la squadra degli operatori anti-dubbio

0
Bsnews whatsapp

La rivoluzione della raccolta differenziata è ormai realtà a Brescia, soprattutto nella zona gialla, quella a Est della città. I dubbi, tuttavia, sono sempre dietro l’angolo, sia sull’utilizzo dei nuovi cassonetti a calotta, sia sul posizionamento e la sistemazione dei bidoncini.

Per dare un sostegno concreto alla cittadinanza il Comune invierà nella zona una squadra composta da 16 operatori a partire da lunedì. Gli addetti si aggireranno per i quartieri che hanno intrapreso il nuovo corso al fine di aiutare i residenti e segnalare alla Loggia eventuali problematiche. Indosseranno una pettorina con la scritta “Un lavoro in comune” e saranno a disposizione per 4 settimane.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Arrivano anche quelli che fanno capire come ci si deve comportare col nuovo sistema dei rifiuti: gente da pagare naturalmente. Già le tariffe sono aumentate. Quindi oltre a differenziare devo pagare di più: proprio la logica al contrario…

  2. Perche’ a brescia cambiando metodo per la raccolta rifiuti aumentano le tariffe mentre in altri comuni che hanno fatto la stessa cosa invece, com’e’ giusto diminuiscono?

  3. Infatti, la OMB International di cui il Comune si è liberato (ma ha sul groppone crediti e debiti della vecchia OMB…) cedendola per il 95% al Gruppo Busi, si è aggiudicata il bando di A2A per l’acquisto dei nuovi cassonetti. Un paio di milioni di euro di ringraziamento. Già, il business è business e le boiate sono boiate.

  4. tari aumentata, scomodità assurde, spese per nuovi cassonetti, spese x mandare in giro gli addetti a raccogliere i bidoncini, spese x i bidoncini, spese per l’informativa (cataloghi patinati, buste, lettere ecc) e tanto tutto finisce nell’inceneritore… . credevo che bs avesse toccato il fondo, ma questa amministrazione ha fatto di peggio

RISPONDI