Moria di pesci in Maddalena e acque del Chiese tinte di rosso a Castenedolo

0
Bsnews whatsapp

Pesci che galleggiano senza vita sull’acqua, chiazze sulla superfice di fossi e stagni, fiumi che diventano rosso sangue. La situazione ambientale a Brescia e provincia continua a fornire spunti allarmanti, con immagini preoccupanti che fanno il giro del web sui social.

Nelle ultime 24 ora sono emerse due segnalazioni degne di nota. La prima arriva dalla pozza Fontanù della Maddalena (nella foto), dove si è registrata una moria di pesci e dove l’acqua è tutt’altro che cristallina e dove si registrano odori nauseanti.

La seconda giunge da Castenedolo, dove le acque nella roggia del medio Chiese si sono tinte di rosso. In questo caso non si sono registrate morie di pesci o altri danni, ma il Comune e gli addetti dell’Arpa stanno cercando di capire le cause.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Che schifo! E poi facciamo i referendum inutili spendendo 400 milioni di euro invece di investirli per ripulire città che sono bombe di veleni come la nostra

  2. A parte che il prossimo referendum non è affatto inutile, è stato proposto al Governo di far votare lo stesso giorno delle amministrative, in modo da non spendere i 400 milioni. Ma il referendum è talmente inutile che il governo, temendone il risultato, ha preferito puntare sul mancati raggiungimento del quorum nonostante il clamoroso spreco di soldi.

  3. La pozza Fontanù si trova sul percorso delle Pozze bresciane sulla Maddalena. Trovi la cartina dei percorsi e la descrizione anche su Google. E’ un percorso circolare fantastico, direi fatato, e non impegnativo in quanto puoi alzarti in macchina. Meglio adesso, in primavera. D’estate ti fai la sauna. Buona passeggiata.

RISPONDI