Bordonali: Clandestini il 65% dei richiedenti asilo. Sgombero Expo fallimento di Renzi

0
Bsnews whatsapp

"Questo Governo ha voluto che Regioni ed Enti locali fossero semplici spettatori nella gestione dell’immigrazione e in questo modo ha decretato il proprio insuccesso. Il caso dei richiedenti asilo in Expo, fatti arrivare nottetempo e poi sgomberati in pochi giorni dopo la levata di scudi della Regione rimarrà il simbolo del fallimento di Renzi". Lo ha detto l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, rispondendo in Aula consigliare a un’interrogazione del consigliere De Corato.

Migranti economici – "Ho avuto modo di effettuare un sopralluogo nell’area. Gli stessi responsabili dell’accoglienza – ha spiegato – ci hanno comunicato che all’interno erano ospitati solo ed esclusivamente maschi tra i 20 e i 25 anni, tutti provenienti dall’Africa subsahariana e principalmente da Mali, Senegal e Costa d’Avorio".

Pochi hanno ottenuto lo status di "rifugiato" – "Del resto – ha concluso Bordonali – sono gli stessi dati della Prefettura di Milano a dirci che i richiedenti asilo presenti in Lombardia sono in gran parte clandestini. Nel 2015 la commissione di Milano ha analizzato 4511 richieste d’asilo. Lo status di rifugiato è stato concesso a 262 persone; la protezione sussidiaria a 260 e la protezione umanitaria a 523, mentre i rigetti sono stati ben 2.930 a cui vanno aggiunti 536 tra irreperibili, assenti e domande inammissibili. Di fatto in Lombardia 65 richiedenti asilo su 100 vengono riconosciuti come clandestini".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Come darle torto, quella di expo è stato il tradizionale pastrocchio all’italiana. Certo è che la situazione è difficilmente controllabile, ma non deve essere una scusante

  2. Già c’è da chiedersi come possa essere costituzionale la protezione sussidiaria e umanitaria che comportano il mantenimento per 5 anni con cifre mensili piu’ alte di tante nostre pensioni, quando le protezioni per i nostri disoccupati arrivano fino a 3 anni, poi si lasciano nel guano. Si dice che questo tipo di protezione esista solo in Italia ed andrebbe eliminata. Poi quelli che non si vedono riconosciuto l’asilo, dato che secondo la sentenza 18549 del 25 agosto 2006, non pare abbiano diritto a fare ricorso, vengono rimpatriati o si consente loro di fare un ricorso del quale non hanno diritto? E il ricorso a chi lo fanno? Come mai non si fanno mai interrogazioni parlamentari in tal senso al Ministro dell’Interno? Nemmeno l’opposizione di questo Governo?

  3. Sarebbe davvero importante dopo aver visto ieri sera a Quinta Colonna che gli arrivi nei primi mesi del 2016 stanno già superando di gran lunga quelli del 2015, che si facesse chiarezza su questo tema. Anche stamattina ci hanno fatto vedere la prepotenza con cui nel campo di Idomeni si appellano alle norme internazionali e ai diritti internazionali anche la varie associazioni Umanitarie, tipo Amnesty International. Speriamo non ci siano loro dietro a questa invasione. Dato che le Regioni sono dotate di Ufficio legale, non sarebbe disdicevole potessero leggere la sentenza della Cassazione 18549 del 25 agosto 2006, che se non interpreto male indica con chiarezza che il diritto internazionale costruisce il diritto di asilo come un diritto dell’individuo cui però non correla il dovere corrispondente dello Stato a concederlo. Il diritto di asilo poi non è previsto nella Convenzione Europea dei diritti dell’Uomo. Che il diritto di asilo costituzionale per mancanza della legge di attuazione non ha contenuto piu’ ampio di accedere nel territorio dello Stato al fine di esperire la procedura per ottenere lo Status di rifugiato e ottenere un permesso di soggiorno per la durata della relativa istruttoria e questo permesso di soggiorno in caso di esito negativo non ha quindi giustificazione siccome esso è strumentale a consentire all’istante la permanenza nel nostro Paese solo fino all’esito della procedura. Dato che questa sentenza sembra affermare che non esiste un obbligo di asilo internazionale non è populismo quello di chi si lamenta di questa invasione incontrollata, ma mancanza di rispetto delle leggi! Potete verificare se è davvero cosi?

  4. Clandestino non é il termine esatto. Sono irregolari. Clandestino é colui che si cela, si nasconde come domandino. Domandino clandestino.

  5. Clandestini che fanno quello che gli pare senza che nessuno possa dirgli niente. Dovreste vedere le risate che si fanno in stazione quando ci sono i controlli della polizia. Provate a chiederglielo, ci ritengono degli stupidi non dei benefattori.

  6. Purtroppo la persona che scrive che ci deridono ha ragione. Puoi insultare e fare lo spiritoso quanto ti pare, ma sei anche tu nel gruppo dei derisi.

  7. La Clandestinità o irregolarità, è determinata da un comportamento trasgressivo di norme vigenti come \\\”FARE INGRESSO\\\” e \\\”TRATTENERSI\\\” nel territorio dello Stato in violazione del testo unico sull\\\’immigrazione . Il reato di clandestinità non è diretto a sanzionare una \\\”Condotta di Vita\\\” quanto piuttosto e soltanto l\\\’INOSSERVANZA DELLE NORME SULL\\\’INGRESSO E IL SOGGIORNO DELLO STRANIERO NEL TERRITORIO DELLO STATO ( da sentenza 250/2010 Corte Costituzionale. Coloro che si vedono rifiutare l\\\’asilo, quindi sono in pratica clandestini che hanno fatto i furbi. Che coraggio ad offendere con termini tipo populisti, razzisti, xenofobi tutti coloro che esprimono contrarietà a questa immigrazione illegale!!!

  8. Oggi è mercoledi’ e vediamo se nelle interrogazioni parlamentari almeno l’opposizione che a parole sembra essere a favore dei cittadini italiani e contro questa invasione selvaggia, chiamerà il Ministro dell’Interno a rispondere su 2 domande a cui i cittadini vorrebbero venissero date risposte. La prima è se la Magistratura applica il reato di clandestinità, ancora in vigore a chi arriva clandestinamente nel nostro Paese. La seconda è per quale motivo a chi viene negato l’asilo (che di fatto l’Italia potrebbe rifiutare a chiunque dato che nessuna norma internazionale ci obbliga a concedere asilo) viene consentito di fare ricorso quando la sentenza 18549 del 25 agosto 2006 DELLA cASSAZIONE rifiuta un ricorso perchè in caso di esito negativo della domanda di asilo il permesso di soggiorno non ha giustificazione in quanto è strumentale a consentire all’istante la permanenza nel nostro Paese solo fino all’esito della procedura. La terza è che non è assolutamente giusto che il solo fatto di presentare domanda di asilo comporti per chi ne fa richiesta l’assoluta libertà di circolare liberamente tra la gente senza prima verificare se trattasi di persone perbene o di criminali o delinquenti. A queste persone dovrebbe rimanere in luoghi dai quali non possano uscire e circolare tra la gente fino a che non si sia definita la loro posizione, che a quanto sembra puo’ estendersi regolarmente fino a 3 mesi. Altrimenti consentite ai cittadini di fare le interrogazioni!!!

  9. ULTIM’ORA IN TV: Frontex denuncia l’arrivo di terroristi tra gli immigrati. Lo avevamo già capito, perchè allora le navi Frontex e le nostre non scaricano i naufraghi sulle coste Africane, e se non è possibile in Libia, in Tunisia, Marocco, Algeria? Ci stanno prendendo in giro? E l’Europa bravissima a imporci l’olio tunisino cosa aspetta a prendere accordi con la Tunisia e scaricare i naufraghi in Tunisia?

  10. BRAVO MOLTENI CHE HA CHIESTO AL MINISTRO DELL’INTERNO DI CHIUDERE LE PORTE AI PREDICATORI DI ODIO islamici e agli immigrati clandestini. Il Ministro ha detto che il Governo distingue chi spara da chi prega, ma come si fa a distinguere chi spara da chi prega se il Corano autorizza o istiga tutti gli islamici ad uccidere gli infedeli e i miscredenti e nessuno prende le distanze da questi versetti di odio e morte?

  11. FRONTEX SOLO IERI HA AVVERTITO DELLA PRESENZA DI TERRORISTI TRA I MIGRANTI. Stamattina in TV viene annunciato l’arrivo sulle nostre coste di 300 immigrati. Ma ci stanno prendendo in giro? Possiamo sapere a quanti di questi i Magistrati siciliani applicano il reato di clandestinità con relativo rimpatrio?

  12. Potrebbe la responsabile della sicurezza aggiornarci anche di quanti leghisti sono ancora in galera dopo la retata di febbraio? Anche quella é sicurezza. Percentualmente sono molti di più i delinquenti in Regione Lombardia (se guardiamo arresti e condanne) che non tra i clandestini. Alla grande !

  13. Demoralizzante oggi a l’Arena di Giletti, vedere la situazione di gestione Profughi al sud. Questo gestore di immigrati che sosteneva candidamente di essere circondato dalla mafia? E lo Stato dov’è? E l’Antimafia dov’é? Cosa fa? Per quanto ancora dobbiamo digerire una simile illegalità?

  14. Ben sapendo come la pensa il Governo sugli immigrati e sull’accoglienza era equivocabile il riferimento all’apertura delle frontiere fatte da Presidente della Repubblica. E’ vero che si parlava di vini, allora non era piu’ giusto parlare di dazi e non di frontiere? Comunque che tanti italiani non si sentono difesi da questa invasione di clandestini che anche ammesso siano profughi, NESSUNO di loro PUO’ PRETENDERE ED OBBLIGARE ITALIA ED ITALIANI A CONCEDERE loro ASILO, sarebbe bene se ne parlasse piu’ chiaramente. Perchè non si applica il reato di clandestinità ancora in vigore chi ce lo spiega?

  15. Stanno scaricando sulle nostre coste altri 2000 clandestini dei quali non si sa se verranno identificati come di dovere, se si applicherà loro il reato di clandestinità ancora in vigore e il relativo respingimento e che l’Austria, col blocco della frontiera del Brennero ci sta facendo capire che dovrebbe essere posto un freno al consentir loro di farli entrare in europa non identificandoli. Si legge poi che il Ministro dell’Interno e degli Esteri anziche’ pretendere dall’Europa di attivare Frontex per aiutarci a difendere le nostre frontiere ivi compresi i respingimenti e di prendere accordi con l’Africa di scaricare chi parte da quelle coste su quelle coste e se non è possibile in Libia, in Algeria o Tunisia dove non c’è guerra sotto la protezione ONU e Unione Africana, se la prendono con l’Austria che doverosamente tutela la sicurezza dei propri cittadini chiudendo il Brennero?

  16. 6000 clandestini in 3 giorni e tutti scaricati sulle nostre coste. E il Governo scrive all’Europa per lamentarsi che l’Austria giustamente chiude il confine? La Mogherini oggi andrà sulle nostre navi, speriamo porti con sè il regolamento CE 2007/2004 che istituisce l’agenzia (ex Frontex) che ha il compito di aiutare gli Stati membri a controllare le frontiere esterne e anche il compito di aiutare a rimpatriare i clandestini presenti negli Stati Membri. Perchè la Mogherini e il nostro Governo ci ingannano e non hanno ancora chiesto all’Europa di pretendere da Frontex che rispetti il regolamento CE 2007/2004 e provveda a rimpatriare tutti i clandestini e a rendere noto che nessuna legge internazionale ci puo’ obbligare a concedere asilo? Perchè tutte le TV stanno dalla parte di chi ci invade e non mettono in evidenza i nostri diritti? E’ solo ignoranza della legge?

  17. Chi arriva dalla Libia sui barconi non sono Libici, ma sono tutti clandestini che scappano da altri Paesi africani non considerati in guerra, ma che se anche fossero in guerra nessuna legge internazionale ci obbliga a dar loro asilo. Chi ci sia dietro questo traffico non è chiaro, ma in pratica hanno promesso a queste persone vitto e alloggio gratis a spese degli italiani, e forse un passaggio facile in Europa. Passaggio che fortunatamente l’Austria ora chiude mettendo i bastoni tra le ruote a questo traffico illegale. E meno male perchè solo cosi’ chi ci governa si renderà forse conto finalmente che è ora di mettere un freno a questa palese illegalità che calpesta i nostri diritti e la nostra sicurezza. Sconcertante sentir dire che sono una vergogna i muri in Austgria e altrove, quando la vera vergogna è non rispettare le regole Schengen che prevedono un rigido controllo alle frontiere esterne chiedendo aiuto a Frontex di renderle impenetrabili e di provvedere anche al rimpatrio dei clandestini presenti negli Stati Membri come prevede il regolamento CE 2007/2OO4 punto 5 e 11. Sarà la volta buona che analizzeranno la valenza giuridica della Convenzione Africana Rifugiati che impone all’Africa di dare asilo agli africani in Africa?

  18. Il problema é che in Libia non c’é un governo (da poco c’é un abbozzo, speriamo regga). Quindi non puoi fermare proprio nulla, non puoi far arrivare le nostre navi sulle coste libiche, perché sarebbe una invasione e daesh non vede l’ora di avere un pretesto per polarizzare l’odio verso di noi. Forse con il governo di al-Serraj si può combinare qualcosa, ma é tutt’altro che facile.

  19. Sbagliero’ ma penso che la soluzione, se davvero si vuol risolvere il problema, la si potrebbe trovare valutando il valore giuridico della Convenzione Africana Rifugiati, depositata alle Nazioni Unite e che impegna l’ Unione Africana, quando gli Stati Africani che l’hanno ratificata trovano difficoltà nel concedere asilo a trovare la soluzione e riconosce l’importanza dell’ONU per quel che riguarda l’asilo in Africa. Si legge che l’Europa nella riunione a Malta non abbia invitato il Presidente dell’Unione Africana e c’è da chiedersi come poteva pensare di risolvere il problema senza l’aiuto dell’Unione Africana? Scaricare le persone in Libia non si puo” ma in Tunisia, Algeria, Marocco, lo si dovrebbe pretendere perche’ in base a questa Convenzione Africana Rifugiati dovrebbero essere obbligati, chiedendo l’intervento dell’Unione Africana e dell’ONU. L’UNHCR che ha uffici in tutti gli Stati Africani dovrebbe sapere il valore giuridico di questa Convenzione Africana perchè nessuno ne parla? L’UNHCR dovrebbe sapere anche quali sono gli Stati Africani che hanno ratificato la Convenzione sui diritti umani!! Salvare i naufraghi e riportarli in Tunisia sotto protezione ONU e Unione Africana sarebbe l’unico modo per bloccare questa illegalità e Frontex dovrebbe agire cosi’e non portare tutti in Italia o no?

  20. Da noi non si approfondisce mai nulla, invece gli altri sono talmente informati che è da molto che ci hanno promesso che ci sottometteranno con le nostre leggi e l’utero delle loro donne ed Erdogan conosce cosi’ bene la legislazione tedesca che farà mettere a processo un comico per aver osato fare satira su di lui, per vilipendio agli altri Capi di Stato. Da noi invece addirittura ci hanno fatto credere che chi scappa dalle guerre ha diritto di asilo, e ci avremmo potuto anche credere se non ci fosse stata una sentenza della Cassazione, visibile a tutti in internet, che spiega bene che il diritto internazionale costruisce il diritto di asilo come un diritto dell’individuo cui non correla il dovere corrispondente dello Stato di concederlo, Che il diritto di asilo non è contemplato nella Convenzione Europea diritti dell’Uomo e che il diritto di asilo previsto nella nostra Costituzione non ha contenuto piu’ ampio di quello di consentire un permesso di soggiorno solo fino all’esito della domanda di asilo e se questa viene rifiutata la Cassazione boccia il ricorso che non è previsto. Il punto che non trovo giusto però in questa sentenza e che andrebbe chiarito è l’insicurezza che viene determinata dal credere sulla parola a chi presenta una domanda di asilo e di consegnare loro un permesso di soggiorno che consente loro di circolare liberamente tra la gente, senza appurare prima se trattasi di persone perbene, di criminali o terroristi, o di furbi che si prendono gioco di noi. Di certo è una lesione dei nostri diritti dell’uomo, in quanto la Convenzione Europea Diritti dell’Uomo all’art.5 punto f) prevede arresto e detenzione per chi penetra irregolarmente in un territorio, senza privilegi nè distinzioni tra chi è profugo e chi non lo è: Tutti in arresto e detenzione dovrebbero rimanere fino all’esito della procedura. Altrimenti si fanno prevalere i diritti umani di chi ci invade rispetto ai nostri e alla nostra sicurezza. Poi con tutti gli esperti di diritto che abbiamo qualcuno che spiega il valore continentale e internazionale della Convenzione Africana Rifugiati depositata alle Nazione Unite, ci deve pur essere, perchè tutti gli Stati africani che l’hanno ratificata non pare proprio che possano rifiutarsi di riprendersi i propri figli e se fanno resistenza possiamo far intervenire l’Unione Africana e l’ONU che hanno il Compito di risolvere il problema rifugiati in Africa. Poi noi abbiamo il diritto di pretendere che Frontex agisca secondo il regolamento CE 2007/2004 che prevede che ci aiuti a rendere le frontiere esterne impenetrabili e ci aiuti a trovare le migliori condizioni per rimpatriare i clandestini presenti negli Stati membri. Per questo la paghiamo e questo dovrebbe fare ed invece ci scaricano tutti qui. Nessuno però approfondisce questi argomenti ed allora l’impressione che si ha è che questo problema proprio non lo si voglia risolvere!!!

  21. Papa Francesco è capo di uno Stato sovrano, il Vaticano e come tale ha il potere di prendersi tutti i profughi che vuole, di dar loro cittadinanza e di mantenerli a proprie spese. Non credo però che farà mai una cosa del genere perchè anche volendo non ci starebbero tutti. Ed allora sarebbe meglio mettere da parte le ipocrisie e parlare chiaro. Speriamo che il Papa a Idomeni spieghi a queste persone che non è un loro diritto invadere gli altri Stati e chi ci vive e pretendere asilo e mantenimento, e invochi la Comunità Internazionale a cercare soluzioni che proteggano sia chi scappa dalle guerre che i diritti di chi si vede invaso e ingiustamente. La soluzione sarebbe prevedere dei campi profughi internazionali ognuno nei loro continenti a spese internazionali.

  22. Benissimo! A sentire poco fa la Mogherini a RAINEWS che sostiene che non esiste la difesa dei confini contro i rifugiati, fa davvero perdere ogni speranza!! Ma come lei che dovrebbe conoscere perfettamente il regolamento di Schengen CE 562/2006 E quello di istituzione di Frontex regolamento CE 2007/2004 col compito di aiutarci a rendere impenetrabili i confini esterni e ad aiutarci a trovare le migliori soluzioni per il rimpatrio di clandestini presenti negli Stati membri, punti 5 e 11,non pensa che con questa dichiarazione farà esultare i terroristi e jhadisti del mondo, dato che se arrivano da un territorio in guerra anch’essi potranno definirsi profughi e come tali pretendere di valicare i confini e farsi mantenere da noi?. Si puo’ consigliare alla Mogherini di leggersi la sentenza della Cassazione 18549 DEL 25 AGOSTO 2006 che spiega bene che non esiste un obbligo di asilo e di cominciare a difendere un po’ anche noi e non solo chi ci invade, senza porsi minimamente il dubbio che tra queste persone ci possano essere anche terroristi e Jhadisti oltre che furbi del mondo? Ormai è ora che qualcuno difenda anche noi italiani o è troppo?

  23. Speri inutilmente perche’ a francesco interessa solo apparire e far credere ai benpensanti che tutti gli stati, non il suo s’intende, devono ospitare e mantenere. E il buon monari ripete pedissequamente quello che dice il suo capo cosi’ il suo dovere, all’interno delle sue alte mura, ritiene di averlo fatto…

  24. Bene. Allora svuota tutti i tuoi palazzi vaticani pieni di vescovi e cardinali e riempili di questa gente. Imponi a tutti i tuoi preti del mondo di lasciare a loro le loro comode canoniche per andare in affitto a spese loro (i soldi non vi mancano) e imponi ai vescovi di riempirsi le loro grandi curie. Aspetto i fatti… Poi ne riparliamo nel merito del problema.

  25. Guarda quanti difensori delle radici cristiane a cui le radici andrebbero date sulla testa come randelli. Il mondo va avanti e sarete travolti, poveri stolti.

  26. Che saremo travolti e sottomessi da chi ci sta invadendo non c’è alcun dubbio, ma che gli stolti siano però tutti coloro che si mettono dalla parte di questa invasione e di chi ci vuole sottomettere è altrettanto certo. Persino la Chiesa è cieca, ma ancor di piu’ chi nelle nostre istituzione non vuole rispettare le leggi e la Costituzione che è a difesa degli italiani. Non c’è obbligo di concedere asilo nè a livello internazionale e nemmeno la nostra Costituzione lo prevede e nessuna Corte pare ci possa obbligare a farlo, questo sembra emergere dalla sentenza della Cassazione 18549 del 25 agosto 2006. Tutte le organizzazioni umanitarie che pare si vogliano portare il lavoro in casa, si dovrebbero mettere il cuore in pace e andare ad aiutare i profughi e i bisognosi nei loro continenti e non portare tutti qui. E’ drammatico che nessuno parli di questa sentenza significativa e importante a nostra difesa.

  27. Guarda che le nostre radici cristiane non sono i preti e la chiesa. Questi ci hanno sempre sottomesso e creato problemi. E ancora ce ne creano, perchè, come vedi, difendono, a nostre spese, gli stranieri. Perciò meglio che spariscano anche loro o che, come dicono, se li tirno in casa loro e li mantengano. Noi, per quanto ci riguarda, non abbiamo l’obbligo di mantenere nessuno, nemmeno i preti.

  28. Quelli come te mantengono gli evasori fiscali oppure sono evasori loro stessi. Quelli come te si rifanno alle radici cristiane, dimenticandosi che l’accoglienza é il primo dovere dei cristiani, preti o non preti. Quelli come te non hanno radici, sono solo foglie al vento, senza umanità ne cultura.

  29. Parla per te prima di offendere inutilmente e senza conoscere. Quanto alle radici cristiane che tu tanto sbandieri come nostra colpa ti ricordo che l’esempio deve arrivare dall’istituzione chiesa e dai suoi membri prima di chiederlo ai civili. I quali hanno una loro storia e una loro millenaria cultura che vuole che prima si pensi alla propria famiglia e poi al resto del mondo. La vostra paeudocultura sinistra della globalizzazione e dell’essere cittadini del mondo ha portato alla distruzione della cultura locale e della famiglia.

  30. Io non sbandiero le radici cristiane, sono ateo. Son quelli come te che dicono di voler difendere i nostri valori dall’invasione (invasione di chi?) che parlano di radici e invece non ne hanno. Il cristianesimo, se a quello vuoi rifarti, é mondialista da sempre. Di cosa stai parlando? Tu hai solo paura che qualcuno ti porti via l’osso e abbai, ma dalla parte sbagliata.

  31. Sbagliato. Anch’io sono ateo e non sopporto la supponenza di chi dall’alto del pulpito impone ai civili di prendere cani e porci. La chiesa e’ talmente mondialista che non si accolla a livello mondiale e finanziario il problema. Quanto alle radici cristiane ribadisco il fatto che questa pseudoreligione adattata al potere ci ha imposto molte cose sbagliate che la societa’ civile non ha recepito. La societa’ civile si e’ adattata alle imposizioni religiose e sono queste le radici cristiane alle quali ci riferiamo. Quanto alle paure che dici che ho non capisco sinceramente. Io personalmente non mi posso permettere di mantenere nessuno se non e a malapena la mia famiglia, e tu?

  32. Allora dimmi cosa pensi degli evasori che ti (ci) sottraggono risorse pubbliche 100 volte i rifugiati, che non sono -cani e porci- ma persone con una storia. Tu non vuoi accoglierli ma io sì, e siccome pago le tasse, voglio che i MIEI soldi siano spesi bene.

  33. Cosa ne penso degli evasori? Ogni male possibile come o peggio di te. Come penso ogni male possibile degli amministratori pubblici che non fanno il bene dei cittadini, dei dipendenti pubblici assenteisti e che non rendono come nel privato, dei babypensionati e in quelli che prendono una pensione col sistema retributivo e non contributivo, dei preti che predicano da schifo e razzolano peggio, mantenuti da un 8 per mille che nessun partito ha il coraggio di abolire, ecc. Anche io come tanti pago le tasse e chiedo che vengano spesi prima di tutto per una scuola efficiente e meritocratica, ospedali che funzionino, politche ambientali sul solare, reddito per i disoccupati, prevenzione calamita’ naturali, sussidi all’assistenza anziani. Credo che bastino e avanzino per dire che di priblemi e di buchi ne abbiamo talmente tanti da non avere spazio anche per il resto del mondo.

  34. I miei soldi? Guarda che i soldi che paghiamo sottoforma di tasse sono della collettivita’! O sei il solito sinistro che quello che e’ mio e’ mio e quello che e’ nostro e’ mio?

  35. E dimmi caro radici cosa ne pensi della piccola evasione? Del cittadino medio che non si fa fare fattura dal dentista per risparmiare subito sull’Iva?

  36. Vuoi vedere che anche l’ateo radici finisce per essere d’accordo con la kiesa quando si tratta di business e di distruggere la nostra civilta’ per sottometterci come nel passato al suo giogo? Guarda a che livelli siamo arrivati… D’altronde i primi a non credere agli ideali cristiani sono proprio i preti, percio’ non c’e’ da stupirsi che la pensino come gli atei…

  37. Caro radici, quando hai un figlio in difficolta’ economiche e hai parzialmente i mezzi per farlo come usi questi mezzi? Per aiutare lui o per darli per esempio alla caritas o a uno che non conosci, facendo morire di fame tuo figlio?

  38. Proprio adesso che ciò che ha sempre sostenuto Salvini e la Lega sull’immigrazione e sull’invasione si stanno verificando giuste e avallate dalle leggi e mettono in evidenza l’assurdità di chi le ha sempre etichettate razziste e xenofobe, come mai se ne stanno cosi’ in silenzio? Addirittura dobbiamo sentirci dire che non esiste la difesa dei confini contro i rifugiati ma si difendono solo contro i nemici? Ma tra i Siriani che sarebbero da considerare tutti profughi, ci sono anche i terroristi ISIS e Jhadisti? E poi c’è la legge Martelli 416/1989 che non consente di far entrare chi sia stato già riconosciuto rifugiato in altro Stato. chi abbia già soggiornato in altro Stato o che rappresenti un pericolo ecc. E poi c’è la sentenza 18549 del 25 agosto 2006 della Cassazione che non ci obbliga a dare asilo a nessuno. Cosa si aspetta a pretendere dall’Europa che attivino Frontex con il compito di rendere impenetrabili i confini esterni e di rimpatriare i clandestini?

  39. La mancanza di solidarietà verso i rifugiati si traduce subito in una mancanza di solidarietà tra di noi, con un peggioramento immediato delle nostre condizioni di vita, sia dal punto di vista umano che economico. La paura dei rifugiati fa molto più danno del costo dell’accoglienza. Un esempio? il solo annuncio che l’Austria potrebbe chiudere il Brennero ha fatto crollare il numero di prenotazioni alberghiere sul Garda: tedeschi ed austriaci temono di rimanere bloccati in lunghe code al confine. Se poi l’Austria dovesse davvero chiudere le frontiere immaginiamo i danni sull’economia generale. O siamo solidali o tutti ne pagheremo le conseguenza.

  40. Il costo dell’accoglienza é una inezia rispetto alla spesa pubblica, meno dello 0,2 %. Ci costa molto di più pagare la Turchia per costruire i lager per accontentare gli xenofobi europei.

  41. Solidarietà verso i rifugiati un corno. Esistono le leggi e andrebbero rispettate. E queste leggi internazionali non ci obbligano a dare asilo. La nostra legge Martelli impone di non fare entrare chimha già ricevuto lo Status di rifugiato in altro Stato, chi in altro Stato ha già soggiornato per un determinato periodo e chi puo’ rappresentare un pericolo per la Nazione ecc. Tutto è cominciato quando l’Europa si è inventata la protezione sussidiaria o umanitaria, non prevista dalla nostra Costituzione che tra l’altro sarebbe da abolire subito perchè lede l’uguaglianza visto che prevede per i profughi 5 anni di mantenimento, contro i 3 dei nostri lavoratori che hanno perso lavoro.Pazzesco che l’Italia abbia dato questa protezione di 200 euro al mese a un presunto Jhadista. E con privilegi di questo tipo e protezioni molto succulente e remunerative che avanti popolo del mondo, tutti a farsi mantenere in Europa! Assurdo. L’Europa e la Comunità internazionale dovrebbero mettersi a un tavolo quanto prima e prevedere la protezione dei rifugiati solo in campi ONU UNHCR ognuno nei loro continenti e a spese dell’intero mondo. Ormai è ora che lo facciano perchè è l’unica soluzione che rispetta i diritti di tutti, sia quelli di chi scappa dalle guerre e merita protezione, sia i diritti dei cittadini di uno Stato che si vede invaso e che non ha alcun dovere internazionale di mantenere nessuno nè di dare asilo. Nessuno si è mai stracciato le vesti come sta avvenendo ora per gli immigrati per i nostri terremotati ecc. che hanno vissuto nelle baracche per una vita, come mai questa ipocrisia?

  42. Ho sbagliato la protezione che abbiamo dato a un presunto Jhadista non era di 200 euro al mese ma di 2000 euro al mese!! Capite perchè ci stanno invadendo tutti?

  43. Un costo che comumque non ci possiamo permettere. Quei fondi servono per migliorare gli ospedali o la scuola. Togliamoli dall’8 per mille invece…q

  44. Anche sui soldi alla Turchia dovrebbe intervenire la Comunità internazionale. Perchè mai dovremmo pagare solo noi europei la Turchia e anche l’Africa per non fart arrivare gli invasori? A che servono l’ONU, la NATO e la Comunità internazionale se non a dirimere queste ingiustizie? La Convenzione di Ginevra del 19521 non obbliga gli Stati a concedere asilo? Allora siano le Organizzazioni internazionali a prevedere che l’asilo venga dato solo in zone franche come i campi profughi ONU UNHCR e ognuno nei loro continenti da mantenere a spese internazionali. La Comunità internazionale poi ci dovrebbe consentire il respingimento in luogo sicuro che dovrebbero essere proprio queste zone franche continentali. Cosi’ se scoppiano le guerre queste persone vengono protette a spese dell’intero mondo e non solo, come nel nostro caso dell’Europa che cio dobbiamo ergere a salvatori dell’Africa e del Medio Oriente? Il nostro debito pubblico è salito aancora !! Che i campi profughi diventino come è per la croce rossa delle zone franche di protezione da creare là dove sono i conflitti e da rispettare nel loro compityo di protezione.

  45. E’ proprio il contrario. E’ la sola solidarieta’ verso terzi e non verso i nostri cari che crea la distruzione dei valori. E lo dimostri in pieno non rispondendo all’interlocutore karitas quando ti mette davanti alla scelta di aiutare un tuo caro o un estraneo. Quando una societa’ si occupa dei problemi degli altri e non dei propri in nome di un radicalchic sinistro e’ gia’ destinata a fallire proprio perche’ non ha “radici”, come te…

  46. Se per caso ci sono cattolici, particanti e credenti, in circolazione, vanno invitati rapidamente a rileggersi il Vangelo e gli Atti degli apostoli. Poi riparliamo del prossimo, dell’accoglienza, di radici, di valori. O no ?

  47. Noi non siamo in una teocrazia cattolica, ma in uno Stato laico dove si puo’ credere o non credere e che vale per noi sono le leggi dello Stato. E dato che non esiste un obbligo internazionale a concedere asilo e non c’è una norma costituzionale che ci impone l’accoglienza, sarebbe ora di fare chiarezza una volta per tutte. Certo che con tutte le televisioni che abbiamo, nessuna che approfondisca il fatto che nessuno ci puo’ obbligare a concedere asilo è davvero sconcertante. Verrebbe voglia di chiedere uno sconto sul canone TV dato che l’informazione RAI sembra essere tutta dalla parte di chi ci invade . E non scherzano nemmeno quelle private. Ma dov’è l’ordine dei giornalisti? Non si accorge che stanno santificando la clandestinità? L’invasione? O sono solo attenti quando si parla di Islam al punto da creare un reato inesistente come quello dell’islamofobia? Anche l’ordine dei giornalisti si legga la sentenza della Cassazione 18549 del 25 agosto 2006 affinchè se ne parli, e legga la Convenzione Africana Rifugiati e chieda ai giornalisti di spiegarci il valore giuridico continentale e internazionale che ha questa convenzione depositata nientemeno che alle Nazioni Unite e di cui nessuno parla. Questa sarebbe l’informazione di cui avremmo diritto o no?

  48. Vero e per fortuna. Rimane pero’ il fatto che questo stato laico finanzia con le nostre tasse il clero e lo mantiene. Cio’ e’ profondamente ingiusto e nessuna forza politica ha il coraggio di intervenire. Segno che in certo potere il clero lo mantiene. In piu’ con i soldi nostri ci impongono l’accoglienza forzata, mi sembra eccessivo, non trovi?

  49. Non c’è dubbio che il clero sia una forza votante capace di condizionare la politica, purtroppo è per questo che forse non si affronta il problema invasione nel modo dovuto. E sarebbe giusto abolire anche l’8 per mille a chiunque, ma nessun nostro rappresentante politico porta avanti questa ipotesi. Una cosa è certa il catto-comunismo al potere è una miscela esplosiva di ingiustizia e anarchia irrispettosa delle leggi e della democrazia.

  50. Concordo. Ecco perche’ il clero e’ meglio che se ne stia zitto e la smetta con la solita morale a senso unico e ai nostri danni, perche’ e’ una casta privilegiata che quindi non ha titolo di fare la morale!

  51. Laico e credente: giustissimo quando si parla di Stato, che laico deve essere. Altro, in negativo spesso, sono il clero o la Chiesa Cattolica con le due c maiuscole. Altro infine è la dottrina evangelica che invece una valanga di razzisti e xenofobi si dice convinto di rispettare e professare magari rivendicando contrstualmente l’obbligo dei crocefissi negli edifici pubblici, ma dalla quale divrebbe dissociarsi per il resto dei giorni che restano da vivere. O no ?

  52. Mi chiedo spesso cosa sarebbe successo, quando la Corte Europea dei diritti dell’Uomo si espresse contro il crocefisso negli uffici pubblici, se al Governo anzichè la destra che prontamente fece ricorso vincendolo, garantendo cosi’ la possibilità di mantenere il crocefisso, ci fosse stata la sinistra. Quasi certamente il ricorso non l’avrebbe nemmeno presentato, come non l’ha presentato quando ci hanno condannato per i respingimenti in Libia e ne avremmo avuto diritto perchè questa Corte si è dimenticata di fare un bilanciamento con un altro diritto inviolabile dell’uomo che è quello della sicurezza. O come quello delle carceri che ci obbliga a pagare i carcerati lasciando libertà a questa Corte di decidere cosa sia trattamento inumano, quando non compare scritto nero su bianco da nessuna parte. Almeno qualcuno che difende le nostre tradizioni c’è stato, mentre adesso persino il Papa porta in casa i musulmani che è vero che siamo tutti figli di Dio, con una enorme differenza che il loro Dio insegna loro nel Corano che noi siamo infedeli da eliminare!!! La Chiesa è diventata proprio cieca e sorda

  53. Bordonali, come pensa il centrodestra che la gente vada a votare se si accantona il problema piu’ grave che stiamo subendo che è la difesa dall’immigrazione clandestina e anche la Lega non ha le idee chiare sul diritto di asilo? Almeno avremmo diritto che si facesse una informazione seria e sostenere che chi scappa dalla guerra ha diritto di asilo, senza considerare che Jhadisti e terroristi ne saranno ben felici che tutti la pensino cosi’, perchè anche loro scappano da un territorio in guerra e al pari degli altri avrebbero diritto di pretendere asilo. Non hanno invece proprio diritto di pretendere nulla, almeno leggendo la sentenza 18549 del 25 agosto 2006 che indica chiaramente che il diritto internazionale costruisce il diritto di asilo come un diritto dell’individuo cui non correla il dovere corrispondente dello Stato di concederlo!! Con tutti gli avvocati che avete leggetela questa sentenza, perchè ha ragione Pansa quando sostiene che gli italiani sono inferociti, e lo sono enormemente quando vengono date informazioni sbagliate!!! Se invece siete sicuri che chi scappa dalla guerra ha diritto di asilo informate la gente su quale legge lo prevede.

  54. Ho dimenticato di dire che la Sentenza che andrebbe letta e spiegata agli italiani è la Sentenza “della Cassazione” 18549 del 25 agosto 2006. Leggetela e verificate voi stessi se esiste un obbligo di dare asilo oppure no!? Sembra proprio di no!!

  55. Noi avremmo invece diritto di sapere se domandino ieri sera ha preso la purga per ripulirsi. Molti suoi sfoghi appestano questo sito e meriterebbero di essere depositati in altro luogo più consono.

  56. Evidentemente ci sono anche tanti politici che si fanno le mie stesse domande. Proprio stamattina Fassina su la 7 chiedeva a Morelli della Lega quali fossero le proposte per risolvere il problema invasione. E’ già molto che a sinistra si stiano facendo queste domande significa che stanno prendendo atto che questo fenomeno sta diventando grave!! Era ora. Come vedi non ci sono solo io a fare domande.

  57. Non c’è bisogno della purga. La purga è stata la notizia riportata da un giornale straniero che informava sulla possibilità di attacchi terroristici anche nelle spiagge italiane!!! fortunatamente smentita POCO FA. Speriamo sia vera la smentita.

  58. Anche ieri un rappresentante della Lega di colore, ha detto cose giustissime contro l’immigrazione clandestina, tutte condivisibili. L’unica non condivisibile è l’aver ribadito che la Lega nei confronti di chi scappa dalle guerre ritiene sia giusto concedere asilo. Non è condivisibile per 2 motivi, perchè dalla Siria purtroppo scappano dalla guerra sia persone perbene che Jhadisti e terroristi e quindi entrambi dato che scappano dalle guerre avrebbero diritto all’asilo. Vi pare giusto? E il secondo motivo è che nel diritto internazionale il diritto di asilo è costruito come un diritto dell’individuo cui non correla il dovere corrispondente dello Stato di concederlo, perciò non esiste un obbligo internazionale di dare asilo, e questo non lo dico io ma una sentenza della Cassazione n. 18549 del 25 agosto 2006. Chi ci difende allora anche da questi rifugiati che non hanno diritto di asilo ma che, vista l’aggressività che dimostrano invadendoci, sembrano istruiti da qualcuno che invece ha inculcato loro di essere portatori di diritti assoluti e che ci possono calpestare? Non è ora che si chiamin la Comunità internazionale a ridiscutere l’asilo tenendo conto dei diritti di tutti compreso il nostro a non essere invasi e calpestati, e prevedere il diritto di asilo solo in campi profughi ONU ognuno nei loro continenti, a spese internazionali, e non solo dei cittadini europei? Perchè dobbiamo cedere ai ricatti della Turchia e dell’Africa che non hanno alcun diritto internazionale di ricattarci coi profughi? L’ONU dov’é? Cosa fà?

  59. Ma non ti accorci che ti tirano con uno spaghetto… ti imbrogli in notizie, sentenze, accordi di internazionali di cui non capisci nulla…. ma le spari proprio grosse. Uno spasso. Avanti alla prossima, dai. ….articolo 10, terzo comma, della Costituzione?

  60. Sarà, ma se le sentenze non si discutono, quelle fanno testo, e se anche io non sono avvocato , quello che c’è scritto nelle sentenze rimane scritto nero su bianco per sempre, come che il reato di clandestinità della Bossi-Fini non è nè irrazionale nè arbitrario perchè posto a difesa di valori di rango costituzionale come la difesa dei confini, sicurezza, sanità ordine pubblico ecc. (sentenza 250/2010 Corte Costituzionale) o come la sentenza sempre della Corte Costituzionale 348/2007 che indica che con l’adesione ai trattati comunitari l’Italia è entrata a far parte di un ordinamento di natura sovranazionale cedendo parte della propria sovranità in determinate materie, MA COL SOLO LIMITE DELL’INTANGIBILITA’ DEI PRINCIPI E DIRITTI SANCITI DALLA COSTITUZIONE, e nella stessa sentenza ribadisce che le norme della Convenzione europea dei diritti dell’uomo sono a livello sub-costituzionale e hanno valore purchè anch’esse non contrastino con la Costituzione. Leggetele voi che allora siete esperti e spiegatele ai cittadini. Come la sentenza della Cassazione 18549 del 25 agosto 2006 che è chiara per quel che concerne l’asilo e che non esiste nessun obbligo internazionale da parte nostra di concederlo. Questo è scritto nero su bianco è mi si puo’ dire che le ho interpretate male semmai, ma non che sto inventando le cose!!! Certo che l’opposizione anzichè chiedere la sfiducia al Governo che tanto si sapeva come andava a finire, poteva chiedere come mai non si applica il reato di clandestinità, o come mai si consente di fare ricorso a chi si vede rifiutata la domanda di asilo quando non pare vi sia questo diritto. Quasi quasi l’impressione è che su questa invasione sotto sotto siano tutti d’accordo, spero di sbagliarmi.

  61. L’articolo 10, terzo comma, della Costituzione Italiana prevede, che lo straniero, al quale sia impedito nel suo Paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto di asilo nel territorio della Repubblica.

  62. E’ vero, ma se ti leggi in internet la sentenza 18549 del 25 agosto 2006 della Cassazione, spiega il senso del diritto di asilo costituzionale che per mancanza della legge questo diritto è da intendersi solo a titolo provvisorio, nelle more dell’accertamento circa la condizione per il suo riconoscimento. Il diritto di asilo deve intendersi come diritto di accedere nel territorio dello Stato al fine di esperire la procedura per ottenere lo status di rifugiato e non ha contenuto piu’ ampio del diritto di ottenere il permesso di soggiorno temporaneo D,L, 416 del 1989 ex art.1, comma 5 convertito nella legge 39 del 1989, per la durata della relativa istruttoria …. Il permesso di soggiorno in caso di esito negativo non ha quindi giustificazione siccome esso è strumentale a consentire all’istante la permanenza nel nostro Paese solo fino all’esito della procedura. Tanto premesso il ricorso deve essere rigettato. Questo pare proprio essere la spiegazione che la Cassazione pare dare all’art. 10 della Costituzione.

  63. Allora? Tu o voi che mi contestate, l’avete letta la sentenza 18549 del 25 agosto 2006 della Cassazione? Avete letto che c’è scritto che il diritto internazionale non obbliga nessuno Stato a concedere asilo? e nemmeno la nostra Costituzione pare prevederlo? Oppure ho sbagliato a interpretarla?
    Non è sconcertante allora che l’Europa ceda ai ricatti della Turchia regalando soldi nostri, e persino ai ricatti dell’Africa che vogliono sottometterci con i profughi?
    Non è assurdo che il diritto di asilo venga anche solo trasformato in un’arma di ricatto che un popolo puo’ esercitare su un altro? Non è ora che l’Europa e l’Italia interpellino la Comunità internazionale o la Giustizia internazionale anzichè subire ricatti da altri continenti, e di prevedere il diritto di asilo esercitabile solo in campi ONU-UNHCR ognuno nei propri continenti, unico modo per proteggere chi scappa dalle guerre e non far subire ricatti e invasioni ai cittadini di altri Stati che non hanno obblighi nè internazionali nè nazionali di farsi calpestare nè invadere?

RISPONDI