Isacchini (Aler) attacca la Loggia: Affitti in centro a 20 euro al mese inaccettabili

0
Ettore Isacchini
Ettore Isacchini
Bsnews whatsapp

Tra Comune di Brescia e Aler scoppia la polemica relativa agli affitti low cost in centro concessi dalla Loggia. L’istituto che assegna gli alloggi popolari, per voce del suo presidente Ettore Isacchini, ha tuonato che è inconcepibile concedere un appartamento in corso Matteotti a 20 euro al mese quando c’è chi ne paga 400 nella torre Cimabue di San Polo.

Isacchini si riferisce ai cinque alloggi comunali gestiti da Aler proprio in corso Matteotti, con canoni mensili dai 70 ai 158 euro. In centro storico, però, sono 35 gli alloggi a canone sociale di 20 euro e 80 quelli sotto ai 100 euro al mese. Gli edifici, peraltro, sono in buonissime condizioni e in zone prestigiose della città, dal già citato corso Matteotti a Viale Venezia, passando da via San Faustino e via Capriolo.

Aler Brescia chiede affitti più alti in queste zone e un conseguente abbassamento in zone popolari, dove spesso sono necessarie anche manutenzioni.

La replica dell’assessore Fenaroli: “Nel corso del tempo creeremo un ricambio inserendo chi avrà capacità di spesa più elevata. Oggi siamo in  piena emergenza abitativa, molte persone possono pagare solo il canone minimo e quando una casa si libera va utilizzata, come impone la direttiva. Se un bresciano è povero non possiamo mica mandarlo nella Bassa”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ha ragione Isacchini. In base a quanto puoi dare ti diamo un alloggio in una zona più o meno prestigiosa. Ovviamente parliamo sempre di canoni da 0 a 400. Se dai 0 non puoi avere la vista su Piazza Loggia

  2. strampalato … ti paghi i 20 euro finchè non trovi un lavoro poi ti paghi i tuoi 400e … e ti dai da fare finchè non lo trovi il lavoro …. l’assistenzialismo è la rovina dell’assistenza ….

RISPONDI