Metro Brescia, Flavio Pasotti è il nuovo presidente

9
Flavio Pasotti
Flavio Pasotti
Bsnews whatsapp

Nuovo consiglio di amministrazione per Metro Brescia, la società controllata da Palazzo Loggia che si occupa di gestire la metropolitana cittadina. Il nuovo presidente del Consiglio di amministrazione è Flavio Pasotti, imprenditore già a capo di Api. Nel consiglio ci saranno l’ex consigliere regionale Gianbattista Ferrari e Alessia Savoldi. L’Ati Ansaldo Sts, Astaldi, Ansaldo Breda, invece, Giovanni D’Alò e Roberto Passalacqua.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

9 COMMENTI

  1. Illuso Stradivarius. A parte la comica battuta di Del Bono sul cambio generazionale (passiamo da un ottantenne ad un sessantenne), la cosa più preoccupante è non sapere dove si piazzerà Fermi ora: perché l’unica cosa sicura della vicenda è che Fermi non si fermerà.

  2. Ora comprendo il senso di alcuni post di Pasotti mi pare su facebook o sul blog di Onofri. Il neo presidente Pasotti si spendeva in critiche pesanti sul centro destra bresciano incapace a suo dire di fare politica. Ora ho capito la strada che stava percorrendo… Che dire nulla di nuovo sotto il sole….

  3. a volte sembra che si voli alto… poi si scopre che invece atterrano subito….. Peccato si poteva sperare in qualcosa se non nuovo almeno diverso. E’ andata male…

  4. Commentiamo serenamente. Pasotti ronzava da sempre attorno all’alveare della politica, restio però ai cursus honorum e quindi, figuriamoci, a qualsiasi tipo di gavetta. Ma Del Bono (sempre più imprevedibile tra nomine di saggi e di facce nuove) gli dà un’occasione d’oro per targuardarsi; una sorta di distorto premio alla carriera…mai intrapresa per uno che parla moltissimo, ma… In quanto a Fermi, so bene cha al massimo posso brindare un giorno per non vederlo su degli scranni o in organigrammi pubblici dopo sette lustri di ininterrotta, significativa ed influente presenza. E spero, o mi illudo, che qualcuno guardi e riguardi l’intervista televisiva (rilasciata al canale LA7 e pubblicata su YouTube dal Movimento 5 stelle bresciano) del buon Ettore relativamente al cosiddetto sistema Incalza-Perotti sulle grandi infrastrutture nazionali. Fermi giudica se stesso ed il suo stile politico, quando dice alla giornalista “di non riconoscersi” nelle intercettazioni che lo riguardano. Uno che smentisce se stesso, le parole che ha detto e le frasi incriminate registrate dalle Forze dell’Ordine su richiesta dei magistrati, dovrebbe scomparire d’ufficio e e per sempre dalla scena pubblica. Ma non sarà così perchè Brescia non si smentisce mai: il paese è piccolo e la gente…non mormora.

RISPONDI