Nasce (a Brescia) il Tripadvisor degli sportivi

0

A mezzogiorno di giovedì 21 aprile aprirà ufficialmente agli utenti FitAdvisor.it, la nuova piattaforma on line che vuol conquistare il mondo degli sportivi. Obiettivo: 10mila recensioni e 1 milione di pagine viste entro la fine del 2016

Raggiungere le 10mila recensioni e un milione di pagine viste entro la fine del 2016 per poi provare a “conquistare” il mondo. E’ questo l’ambizioso obiettivo di FitAdvisor, il nuovo social network Made in Brescia interamente dedicato al mondo dello sport, che giovedì 21 aprile – dalle 12 – sarà ufficialmente aperto al pubblico all’indirizzo www.fitadvisor.it .

In oltre un anno di lavoro, FitAdvisor – ribattezzato dagli esperti del settore come il TripAdvisor degli sportivi – ha già censito decine di migliaia di strutture e associazioni sportive in tutta Italia. E e ora punta a fare matching con gli utenti, consentendo a chi fa sport (i fitter, nel linguaggio della piattaforma) di informarsi sulle strutture, cercare l’attività sportiva preferita, recensire gli impianti, suggerire le strutture e i corsi sportivi migliori.

A lanciare il progetto una startup innovativa a struttura e capitali (per ora) interamente bresciani, guidata dal 36enne mazzanese Graziano Zanetti: business developer nel settore dell’energia, appassionato di web e istruttore di kick boxing.

“Chi vuole fare sport e cerca informazioni su internet spesso non trova con facilità risultati utili”, spiega Zanetti, “per questo abbiamo cercato di creare uno strumento che semplifichi la vita degli sportivi, aiutandoli a trovare e scegliere la struttura sportiva più adatta. Nella nostra piattaforma è possibile cercare direttamente lo sport che si vuole praticare (168 le opzioni, ndr), ma anche più semplicemente fare una ricerca per obiettivi (migliorare la condizione fisica, migliorare il tono muscolare, migliorare la resistenza fisica migliorare la mobilita articolare, divertirsi)”.

Il tutto condito da un forte elemento social. Infatti lo sportivo può recensire gli impianti, ma anche raccomandare agli amici il corso che frequenta, con un sistema di feedback che permette di evitare perdite di tempo e fregature. E non a caso tra Facebook e Twitter la piattaforma ha raccolto, nei due mesi precedenti al lancio, circa 25mila seguaci.

Circa 360 le strutture censite nel Bresciano, tra palestre, piscine, campi da calcio e tennis, palazzetti dello sport, studi, maneggi e scuole di ballo. Da qui, attraverso un ampio ventaglio di servizi aggiuntivi, e dall’advertising arriveranno le forme di sostentamento all’impresa. Ma sempre mantenendo un punto di vista neutro. “Le sponsorizzazioni”, sottolinea Zanetti, “saranno alla luce del sole e non andranno mai a confondere gli utenti: per noi”, conclude, “la trasparenza è la prima regola”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY