Poliambulanza, i pazienti dormono e 52enne li deruba: condannato a 10 mesi

14
Bsnews whatsapp

E’ stato condannato per direttissima a dieci mesi ai domiciliari un 52enne che aveva messo a segno una serie di furti alla Poliambulanza. L’uomo era stato visto, nel pomeriggio di giovedì 5 maggio, aggirarsi nei reparti con fare sospetto: un’infermiera ha così avvisato la vigilanza interna che ha coinvolto la polizia.

Arrivati sul posto, gli agenti hanno individuato l’uomo che, alla loro vista, ha cercato di scappare. Come scrive il Giornale di Brescia, nella fuga ha perso due portafogli, recuperati dagli agenti assieme a uno smartphone trovatogli addosso durante la perquisizione.

Il ladro ha ammesso di aver derubato i degenti, approfittando del fatto che dormissero: gli oggetti sono stati restituiti ai proprietari, mentre il ladro, con vari precedenti penali, è stato arrestato e processato. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

14 COMMENTI

  1. Commento intelligentone e spiritosone; da mago della satira. Devi solo dare una regolatina alle h, sia a quella presente che a quella che manca.

  2. Chissà se il signor @a casa bolla ironicamente come commenti intelligenti anche quelli della controparte, cioè di chi si lamenta o fa ironia solo nei casi di reati commessi da extracomunitari? Chissà perchè ma ne dubito

  3. Che noia..che barba..che noia. Ormai questi commenti sempre e solo in chiave pro o contro immigrati hanno rotto le OO…. I magazzinieri e i legaioli che la facessero finita di annoiarci gli zebedei.. MONOTEMATICI!!!!

  4. Non ci sono commenti pro o contro immigrati, ma continui commenti razzisti che inquinano l’aria. La controprova é proprio nel silenzio dei commentatori razzisti quando l’autore di un reato é italiano: come se fosse una partita di calcio. Stiamo dimostrando di essere un popolo poco civile.

  5. Sarebbe ora che la legge sul razzismo venisse portata alla Corte costituzionale, per incostituzionalità. Il nostro art. 3 costituzione indica l’uguaglianza dei cittadini davanti alla legge senza distinzioni di sesso, razza e religione, percio’ la legge non puo’ tutelare o privilegiare in alcun modo nè il sesso, nè la razza, nè la religione perchè perderebbe la neutralità e l’uguaglianza che dovrebbe avere. Perciò dalla legge Mancino andrebbe tolta la “RAZZIALE” perchè mette la razza su un gradino superiore contrastante con l’art. 3 costituzione e si dovrebbe lasciare solo il reato di “ISTIGAZIONE ALL’ODIO”. Sbaglio? Quando poi alla delinquenza è tutta da condannare sia che sia italiana che straniera. E visto che di delinquenti italiani ne abbiamo già abbastanza non abbiamo certo bisogno di quelli di importazione, ci bastano i nostri.

  6. Italiani che rubano ai pazienti in ospedale. Italiani che rubano dalle carte di credito. Italiani pedofili che stuprano bambine e bambini. Politici italiani indagati anche in Lombardia. Ha proprio ragione la Sig.ra Beccalossi a scrivere che la misura è colma.

  7. Almeno questo italiano è stato arrestato e condannato per direttissima, mentre chi ci invade clandestinamente viene lasciato libero di circolare liberamente senza applicargli per direttissima il reato di clandestinità o di rimpatriarlo. Questa è l’ingiustizia che porta la gente giustamente a protestare. Due pesi e 2 misure, anzi una discriminazione al contrario.

  8. 13,52 …sei normale o hai dei problemi ? guarda che anche l’ articolo sulla cascina bruciata attende il tuo autorevole commento…quì si commenta di un ladro, nell’ altro articolo è probabile che abbiano appiccato l’ incendio per protestare contro di te che sei beota ! ciao

  9. SSSSSSSSSSSSilenzio che ascoltiamo tutti mister pantalone delle 9,57 , quello che pur di farsi notare per le qualità del suo cervello non manca mai di dare aria inutilmente all’ orifizio…non si è capito bene però di quale orifizio si tratta…io penso l’ inferiore !

  10. A ” Lei ha ragione ” aggiungerei : Italiani che si drogano. Italiani sposati che tradiscono le mogli con le extracomunitarie nei locali cinesi. Italiani che trafficano droga. Italiani che evadono le tasse. Italiani che costruiscono case abusive. Italiani che preferiscono la furbizia all’onestà.

  11. Si potrebbe aggiungere : Italiani che inquinano ( vedi fiume Mella, Caffaro ecc. ) Italiani che riempiono giardini e strade dei liquami dei loro cani. Italiani che sanno solo insultare. Italiani che buttano mozziconi di sigarette dall’auto. Italiani che parcheggiano sulle piste ciclabili o sui posti riservati disabili. Italiani che fanno le corna mentre guidano. Italiani che insultano anziché discutere con intelligenza.

RISPONDI