Gara amara, la Leonessa fermata dal Trapani 93-76: seria ancora aperta

0

Sabato sera amaro. La Centrale del Latte-Amica Natura Brescia non riesce a chiudere la serie degli ottavi di finale dei Playoff 2016 contro la Lighthouse Conad Trapani e viene sconfitta in gara 3 con il punteggio di 93-76. Gara difficile per gli uomini di coach Diana, che hanno subito la grande aggressività e precisione al tiro dei siciliani, non trovando quelle soluzioni offensive che avevano funzionato nelle prime due gare. Miglior marcatore in casa Brescia Damian Hollis con 17 punti (11 rimbalzi). Gara 4 è in programma lunedì 9 maggio alle 20.30 sempre in Sicilia.

Soliti quintetti da una parte e dall’altra, con Mays-Viglianisi-Ganeto-Okoye-Renzi per Trapani, Passera-Aliebgovic-Moss-Hollis-Cittadini per Brescia. I primi due punti del match portano la firma di Damian Hollis, ma i padroni di casa prima sorpassano poi allungano con le tripla di Mays e Viglianisi. Brescia accorcia con il canestro di Passera e pareggia con Cittadini, prima del parziale di 9-0 Trapani firmato Renzi-Ganeto-Okoye. Passera interrompe il break dalla lunetta, prima di altri due liberi di Mays per il 17-8 Trapani a metà del primo quarto. Fernandez, appena entrato, trova subito capitan Cittadini per il meno sette Leonessa, ma ancora Mays riporta i suoi a +9. Da un neo entrato all’altro, anche Franko Bushati si iscrive al match con la tripla del 19-13, ma i padroni di casa rispondono con lo scatenato Mays  e Renzi per il massimo vantaggio sul 23-13. Bushati tiene la Leonessa in partita con il sottomano in contropiede a 1.30 dalla prima sirena e Ducarello ne approfitta per chiamare timeout. Renzi premia la scelta del suo coach con il gancio del 25-15, ma il quarto si chiude con i primi tre punti di David Moss, che riportano Brescia a meno sette per il 25-18 Trapani alla prima sirena.

I liberi di Okoye e il semigancio di Filloy aprono il secondo parziale e consentono ai siciliani di allungare sul 29-18 (massimo vantaggio). Bruttini interrompe il break con due liberi e Brescia rimane a meno nove anche dopo i canestri di Filloy e di Fernandez (31-22). Bushati riavvicina la Leonessa con una gran tripla, prima di tre liberi di Chessa che tornano a mettere nove punti tra le due squadre (34-25). Il tap-in di capitan Cittadini permette a Brescia di rimanere aggrappata al match, ma la Leonessa non trova la zampata decisiva per avvicinarsi ulteriormente ai padroni di casa. La gara si accende: tecnico a Cittadini di là e libero di Chessa, tecnico a Mays di qua e libero di Moss, con Trapani che rimane avanti 35-28, prima di altri due liberi di Mays che riportano i siciliani a +9. Timeout Diana. Che non porta l’effetto desiderato, perché Mays e Ganeto spingono i padroni di casa al nuovo massimo vantaggio sul 41-28. Passera e Mays dalla lunetta mantengono inalterata la situazione, prima del jumper di Cittadini da una parte e della tripla di Chessa dall’altra per il nuovo massimo vantaggio granata a quota 46-32. Passera, con altri due liberi, accorcia per Brescia a due minuti dal primo tempo, ma altri tre liberi di Mays riportano i padroni di casa sul +14: 48-34 e tutti negli spogliatoi.

Apertura di terzo parziale all’insegna dei tiri liberi: 3/4 Hollis da una parte, 2/2 Filloy dall’altra per il meno tredici Leonessa (50-37). Renzi e Moss tengono inalterata la distanza tra le due squadre, con la Leonessa che spreca un paio di occasioni per rientrare definitivamente, anche e soprattutto mentalmente, nel match.

Renzi, invece, va a segno con un movimento “old style” sotto canestro e Ganeto trova una gran tripla per il nuovo massimo vantaggio siciliano sul 57-39. Timeout obbligato di coach Diana a metà del terzo quarto. Brescia toglie il tappo dal canestro e va a segno con la tripla di Alibegovic (57-42), anche se Mays in penetrazione buca la difesa bresciana tenendo i padroni di casa lontani, lontanissimi. Sempre più lontano dopo la tripla da distanza siderale ancora di Mays che vale il nuovo massimo vantaggio Trapani sul +20 (62-42). Ritoccato poco dopo grazie al canestro di Renzi in seguito all’1/2 di Cittadini dalla linea. Tommasini ne ha per tre, Alibegovic risponde con un gioco da tre punti: Brescia rimane sotto di 18 (49-67) e accorcia fino a meno quindici per chiudere il terzo parziale dopo i liberi di Cittadini, il canestro di Viglianisi e la tripla di Alibegovic (69-54).

Leonessa subito a segno con cinque punti di Hollis, inframezzati dalla schiacciata di Renzi (71-59). Ma è la tripla di Okoye a spegnere sul nascere la speranza bresciana, prima di un’altra occasione sprecata con lo 0/2 dalla lunetta di Bruttini. Renzi in post basso riallunga per i suoi, prima del gioco da tre punti di un Damian Hollis troppo a corrente alternata (76-62). Ma anche Viglianisi trova tre punti sul ribaltamento di fronte e riporta i suoi sul +17, prima della tripla di Mays che scava un nuovo solco tra le due squadre (82-62) e infiamma il PalaConad. La Leonessa ha un sussulto quando torna a meno 13 grazie ai canestri di Cittadini, Alibegovic e Hollis, ma Trapani trova quelli di Chessa e Okoye e riallunga sul 90-73. Bruttini di qua, tripla di Chessa di là e poco altro prima dei titoli di coda.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome