Prima reclusione, poi espulsione per il marocchino di Niardo accusato di terrorismo

0

Espulso. M.J. ha scontato la sua condanna a quattro anni di reclusione e tornerà in Marocco, dove trascorse i suoi primi anni di vita. Era residente a Nardo, in Valcamonica, dove fu arrestato nel 2012 con l’accusa di addestramento all’uso di armi ed esplosivi per finalità di terrorismo.

Durante il sopralluogo nella sua abitazione venne trovato un dettagliato sopralluogo della Sinagoga di via Guastalla a Milano, ma anche un listino prezzi sui materiali necessari per la fabbricazione di esplosivi.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Finalmente, era ora che si cominciasse ad espellere qualcuno. Ci aspettiamo anche le espulsioni dei clandestini che arrivano via mare e che non abbiamo alcun dovere di mantenere visto che ormai siamo al fallimento e loro sono ormai piu’ ricchi di noi.

LEAVE A REPLY