Old Cinema Brescia 2016, ospiti d’eccezione Willem Dafoe e Giada Colagrande

0
Bsnews whatsapp

Subito dopo il Festival di Cannes, dove presenta in questi giorni il suo ultimo film “Dog Eat Dog”, Willem Dafoe approda per la prima volta a Brescia. Venerdì 3 e sabato 4 giugno, il grande attore americano, insieme alla moglie, la regista italiana Giada Colagrande, è infatti il protagonista internazionale di un doppio omaggio realizzato da Old Cinema Brescia 2016: la manifestazione di un anno sui cinema perduti e il genius loci, realizzata da Old Cinema e promossa dal Comune di Brescia, che trasforma la città in una futura citylab del cinema (www.oldcinemabrescia.net).

Alla coppia Dafoe-Colagrande, sodale nella vita e nell’arte da dieci anni, Old Cinema, il primo progetto nazionale sulle sale perdute (www.oldcinema.net), dedica un tributo che intreccia arte, cinema, luoghi e idee per un nuovo modello italiano di industria del cinema, oggi schiacciato tra la crisi e il complicato accesso ai finanziamenti pubblici. Un format ispirato alla Silicon Valley, che rilancia le città – a partire da Brescia – favorendo l’incontro tra artisti, luoghi, istituzioni e imprese.

L’omaggio a Dafoe e Colagrande si apre venerdì 3 giugno alle 21.30: i due artisti sono ospiti dell’esclusiva terrazza dell’Hotel Vittoria, da cui lo sguardo spazia su tutto il centro storico di Brescia. Qui Willem Dafoe, eclettico protagonista di oltre cento film di ogni nazionalità tra Stati Uniti ed Europa, conversa di cinema e vita con Enrico Caiano, giornalista del Corriere della Sera. Alle 22 segue, alla presenza dell’attore e di sua moglie, la proiezione di "Pasolini", un film del 2014 di Abel Ferrara, in cui Dafoe interpreta le ultime ore del poeta italiano scomparso nel 1975 (nel cast anche Ninetto Davoli, Riccardo Scamarcio e Adriana Asti, oltre alla stessa Giada Colagrande). L’ingresso alla serata-evento è esclusivamente a inviti.

Sabato 4 giugno, dopo la visita del mattino al Museo di Santa Giulia e alla mostra “Christo and Jeanne-Claude. Water Projects” (curata da Germano Celant), accompagnati dal presidente di Brescia Musei Massimo Minini.

Poco dopo, alle 16.30, presso la Laba Production (sede della Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, via Privata de Vitalis 1), Massimo Minini presenta il film-documentario "Bob Wilson’s Life & Death of Marina Abramović" (2012), di Giada Colagrande.

A seguire, alle 17, alla presenza di Giada Colagrande e Willem Dafoe, si proietta il film, che intreccia cinema e arte – filo rosso anche delle due giornate di Old Cinema Brescia 2016 – ed è la ripresa sul campo, tra dinamiche artistiche ed emotive, della collaborazione sperimentale di quattro artisti straordinari: il regista teatrale Robert Wilson, la performance artist Marina Abramović, l’attore Willem Dafoe e il musicista Antony Hegarty. Il work in progress, documentato in silenzio, è il primo atto creativo di un’opera sulla biografia dell’artista serbo-americana Marina Abramović, pioniera rivoluzionaria della body-art. La proiezione continua in loop fino ad esaurimento delle richieste, a ingresso libero. È il «ritratto di un’opera», come lo definisce Colagrande che vede convergere due antipodi artistici, l’astrazione del teatro e la realtà dura e concreta della performance art, in cui «il coltello è un vero coltello, il sangue è vero sangue».  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI