Festa per i 30 anni di Radio Onda D’Urto, l’ospite d’onore è Bregovic

0
Bsnews whatsapp

 Mercoledì 10 agosto 2016 apre i battenti la XXV Festa di Radio Onda d’Urto (10-27 agosto 2016, area festa via Serenissima a Brescia, 100 metri dal capolinea della metropolitana Sant’Eufemia – Buffalora). Un’edizione speciale, quella 2016, per la festa organizzata dall’emittente radiofonica antagonista Radio Onda d’Urto, il più grande happening italiano totalmente autogestito, con oltre 100mila frequentatori ogni anno. Non si festeggerà solo il primo quarto di secolo della Festa, iniziata nell’estate 1992 all’ex monastero di Sant’Eufemia, ma anche i primi 30 anni di Radio Onda d’Urto: i primi segnali radiofonici partirono da una cantina di vicolo Sguizzette a Brescia il 18 dicembre 1985. Saranno quindi 18 giorni speciali, con la consolidata formula di prezzi popolari e grandi eventi, socialità, incontri, dibattiti, enogastronomia popolare, teatro, libri, spazio bambini….e tanta musica e djset sui diversi palchi, dalla Tenda Blu al Fiaska-Chiringhito, fino al Patchanka.

PALCO PRINCIPALE – Ufficializzato il programma completo del palco principale della festa del Gatto Nero: un mix di generi, artisti internazionali e nazionali, spaziando dalle sonorità più dure al reggae, dalla musica balcanica al meglio del rock e dell’indie italiano.

Tra i nomi più attesi c’è sicuramente quello di Goran Bregovic (giovedì 25 agosto), pronto a far saltare e ballare l’intera festa con il suo travolgente sound balcanico. Tra le date inedite, non solo a Brescia, ma in tutta Italia, c’è invece quella di martedì 23 agosto: per la prima assoluta nel nostro paese arriveranno i losangelini Hollywood Undead, gruppo Usa dal richiamo planetario con il loro originalissimo mix di rap e sonorità tra crossover e numetal. Altri nomi di richiamo internazionale riguarderanno le sonorità reggae, con il ritorno, dopo il pienone del 2013, di Julian Marley, e la prima volta di una cantante donna, l’esplosiva Jah9. Dal reggae al dub e all’elettronica, dalla Jamaica alla Francia: dopo il successo, nel 2014, dell’australiano Dub Fx, quest’anno (venerdì 19 agosto) il palco toccherà a Taiwan Mc, marsigliese, uno degli Mc di punta della crew Chinese Man.

Per gli amanti delle sonorità più hard, sono due le date da non perdere, con delle vere e proprie leggende di hardcore, metal e dintorni: giovedì 11 agosto arrivano i Neurosis, dal 1985 icona di hardcore, posthardcore e sludge, mentre il sabato centrale della festa, il 20 agosto, sarà dedicato ai mostri sacri del metal senza sconti, gli Exodus, gruppo di San Francisco attivo dal 1980, fondato – tra gli altri – da Kirk Lee Hammett, diventato poi chitarrista solista e corista dei Metallica Punk, Oi! e suoni della working class risuoneranno invece martedì 16 agosto, con un’altra doppietta da brividi: sul palco, dagli Usa, l’hardcore punk dei Total Chaos, seguiti dagli inglesi Cockney Rejects, uno dei gruppi Oi! più famoso al mondo, originari dell’East End londinesi e conosciuti anche per il loro tifo sfegatato per il West Ham, di cui hanno registrato anche la versione più famosa dell’inno della squadra simbolo della working class, la leggendaria "I’m forever blowing bubbles". Sempre per i suoni del punk, ma anche dello ska, da non perdere la doppietta italica di giovedì 24 agosto: sul palco principale arriveranno in un colpo solo i Vallanzaska, uno dei gruppi italiani più famosi e longevi dei suoni in levare, con il tour che celebra i 25 anni di attività, e i Derozer, alfieri del punk rock nostrano, sui palchi ormai dal 1989.

Ancora dall’Italia arriveranno invece i nomi più significativi del mondo alternativo di casa nostra, tutti freschi di uscite degli ultimi album: Punkreas (la prima sera, mercoledì 10 agosto) Marta Sui Tubi (sabato 13 agosto), Il Teatro degli Orrori (giovedì 18 agosto), i Mau Mau (domenica 22 agosto) i 99 Posse (lunedì 23 agosto), I Ministri (venerdì 26 agosto) e a chiudere, sabato 27 agosto, il rapper MezzoSangue, all’interno di una grande "Hip Hop Night" con numerosi artisti, mc e crew, come Johnny Marsiglia e Big Joe

A chiudere, due date dedicate a veri e propri spettacoli: domenica 14 agosto spazio al teatro con "Basta la salute! Il caso Caffaro", con Sergio Mascherpa, dedicato all’inquinamento ambientale a Brescia. Il giorno dopo, lunedì 15 agosto, spazio invece a The Spleen Orchestra, circo freak all’insegna dell’immaginario del regista Tim Burton, tra brani dei celebri film eseguiti dal vivo da otto elementi, trucchi, costumi, scenografie e proiezioni dentro il mondo visionario del geniale regista.

Di seguito, il programma del palco principale:

10 AGOSTO – PUNKREAS: Senza Punkreas che #festaradio è? A Brescia con l’ultimo lavoro, "Il lato ruvido", appena uscito e già diventato un classico del genere

11 AGOSTO – NEUROSIS (USA): dal 1985, una delle icone mondiali delle sonorità hardcore, posthardcore e sludgemetal

12 AGOSTO – JULIAN MARLEY (ING-JAM): uno dei più importanti artisti mondiali di musica reggae e roots.

13 AGOSTO – MARTA SUI TUBI: L’ultimo lavoro, "Lostileostile", è uscito ad aprile 2016. La band porterà a Brescia questo nuovo, esplosivo album, assieme al resto della loro grande attività musicale.

14 AGOSTO – teatro "BASTA LA SALUTE! IL CASO CAFFARO": di e con Sergio Mascherpa, un viaggio all’interno di Brescia, terra malata e inquinata da (sporchi) affari

15 AGOSTO – THE SPLEEN ORCHESTRA: circo freak con otto elementi tra trucchi,costumi, scenografie e proiezioni dentro il mondo visionario del regista Tim Burton

16 AGOSTO – COCKNEY REJECTS (ING) + TOTAL CHAOS (USA): punk, Oi!, dall’East End di Londra la working class con furore, sul palco assieme al gruppo hardcore Usa attivo dal 1988.

17 AGOSTO – JAH9 (JAMAICA): "FemiNINE energy" tra conscious reggae e dub, tra il levare caraibico e il soul à la Nina Simone

18 AGOSTO – IL TEATRO DEGLI ORRORI: "Il" gruppo alt-rock italiano con il nuovo album omonimo, un romanzo degli orrori che racconta un paese allo sfacelo, sull’orlo del precipizio antropologico, senza sconti nei testi e nelle musiche

19 AGOSTO – TAIWAN MC (FRANCIA): Dopo il successo di Dub FX nel 2014, alla Festa arriva, da Marsiglia, il rub-a-dub del Mc della crew di Chinese Man

20 AGOSTO – EXODUS (USA) + WHIPLASH (USA): La storia, passata, presente e futura, del metal, e in particolare del thrash: dal 1980 sui palchi di mezzo mondo e sul palco con i Whiplash, dal 1983 velocità ed energia made in New Jersey.

21 AGOSTO – MAU MAU: un quarto di secolo di folk rock e passione, freschi dell’ultimo album, “8mila km”, tra storie e musica, danze e passione.

22 AGOSTO – 99 POSSE: un appuntamento fisso e sempre molto partecipato, e gradito, questa volta a Brescia con l’ultimo lavoro appena pubblicato, “Il tempo. Le parole. Il suono”

23 AGOSTO: HOLLYWOOD UNDEAD (USA): una delle sorprese più attese. I sei mascherati losangelini a Brescia per il primo concerto italiano in assoluto per la band Usa famosa in tutto il mondo per il suo esplosivo mix di rap e sonorità crossover e numetal

24 AGOSTO – VALLANZASKA + DEROZER: Due concerti in una sola serata, il quarto di secolo in levare dei Vallanzaska assieme allo scatenato punk-rock dei Derozer

25 AGOSTO – GORAN BREGOVIC (BOSNIA-ERZEGOVINA): padre croato, mamma serba, nato a Sarajevo, Bosnia: nelle vene e nella scatenata musica dell’artista e compositore tutta la storia e il futuro dei Balcani, che non si arrendono a essere trasformati nel nuovo muro antimigranti voluto dalla Fortezza Europa

26 AGOSTO – I MINISTRI: il meglio del rock’n’roll italiano, live infuocati e testi affilati per la band e il suo quinto album, "Cultura generale"

27 AGOSTO – MEZZOSANGUE: Gran chiusura con MezzoSangue, all’interno di una "Hip Hop Night" con tanti altri mc e crew, come Johnny Marsiglia e Big Joe.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Guarda che di parole ne hai scritte 3. Già così ciucco da non riuscire a contare prima delle 11? Brutta bestia l’alcolismo eh?

  2. Guarda che di parole ne hai scritte 3. Già così ciucco da non riuscire a contare prima delle 11? Brutta bestia l’alcolismo eh?

  3. Io non bevo e non fumo nulla, ma alla festa della radio ci vado quasi tutti gli anni. Ragazzi che fumano? Sì ci sono, come ovunque ci sono giovani. Certamente meno disturbanti degli ubriachi che incontri alle feste degli alpini, che pure ogni tanto frequento.

  4. IGNORANTE DELLE @10.43 , LE PAROLE SONO DUE , ” DI ” è UNA PREPOSIZIONE !
    INVECE DI DARE ARIA AL TUO ORIFIZIO PER DIRE CAXXTE , FARESTI MEGLIO AD IMPARARE LA GRAMMATICA !
    … Ed elli avea del cul fatto trombetta…SEMIOT

  5. gran brutta cosa la tua assodata e pubblica ignoranza …e dai dell’ alcolista ad altri , PRENDITI ‘STA PALATA E PORTA A CASA …PAIASO !

  6. gli ultimi due geni: di è una preposizione, razza e drogati, sono due sostantivi, quindi le parole, secondo voi, sono zero. O no. Due letterati geni, di grande eleganza espressiva.

  7. “Si chiamano preposizioni alcune parti (parole) invariabili del discorso che trovano collocazione specifica davanti a un sintagma (unità sintattica che definisce un insieme di suoni aventi la stessa logica all’interno della frase), con il quale instaura un rapporto di reggenza, determinando, di conseguenza, le relazioni esistenti tra i diversi elementi dell’enunciato.” Ergo, “DI” è una parola. Ubriaconi e ignoranti (c’è una congiunzione, ma sono sempre TRE PAROLE).

  8. Come si svolge la festa adesso? Io ci sono stato 25 anni fa e non ci sono più andato perché ho visto una sacco di giovani completamente fatti. Non erano per niente un bello spettacolo…..

RISPONDI