Leonessa a una vittoria dalla Serie A: Bologna sconfitta 76-58 in Gara 2 al PalaGeorge

0

1? Fate pure 2-0 Leonessa!!! La Centrale del Latte-Amica Natura Brescia sconfigge 76-58 la Eternedile Bologna in Gara 2 della Finale Playoff e si porta a un solo successo dalla Serie A. Match sulla falsariga di quello di domenica al PalaGeorge: i padroni di casa cercano di scappare in più occasioni, ma Bologna non muore mai e risponde colpo su colpo, restando in partita fino all’inizio del quarto periodo, quando un parziale Leonessa di 11-4 spacca in due la contesa e proietta i padroni dicasa verso il secondo successo di questa Finale. Miglior marcatore Damian Hollis con 21 punti (con 12 rimbalzi).

Brescia in campo con Fernandez, Alibegovic, Moss, Hollis e Cittadini, Bologna con Candi, Carraretto, Raucci, Quaglia e Daniel. Nulla di fatto nei primi due possessi bolognesi, Moss invece nel primo bresciano trova subito il jumper in post basso. La Leonessa scappa subito sul 5-0 dopo la tripla di Mirza Alibegovic, ancora in formato Gara 1. E il PalaGeorge è già bolgia infernale. Bologna, però, dopo il timeout “psicologico” di Boniciolli, riduce con Carraretto e Quaglia, prima del canestro di Hollis che riporta a +3 i padroni di casa. Daniel schiaccia il nuovo -1, ma ancora Hollis, stavolta dalla lunga distanza, riallunga sul 10-6 a metà primo periodo. La Fortitudo ha le polveri bagnate da tre e Fernandez ne approfitta per mandare a segno un gran jumper che vale il 12-6, massimo vantaggio bresciano. Daniel, decisamente più aggressivo rispetto a Gara 1, schiaccia in tap-in il -4, ma il gioco da tre punti di Alibegovic vale quello che è il nuovo massimo vantaggio sul 15-8 Leonessa. È sempre Daniel a tenere in vita Bologna, ma è sempre Hollis a rispondere colpo sul colpo: jumper di tabella e 17-10. Montano fa 17-12, ancora Hollis 19-12, poi quattro di Montano inframezzati dai due di Bruttini, che fisssano il primo parziale sul 21-16 Brescia.

Amoroso apre il secondo quarto con la tripla del -2, Bushati risponde in entrata dall’altra parte, prima di un paio di errori in attacco da una parte e dall’altra. Ancora Amoroso interrompe tutto con un altro canestro pesante che vale il -1 Fortitudo (22-23). Anzi, fate due canestri pesanti, con Bologna che rimette la testa avanti sul 25-23. Il vantaggio ospite aumenta dopo altri due del numero 22 in maglia blu, a metà periodo, mentre la Leonessa è in blackout in attacco (parziale di 11-2 ospite). Fernandez riaccende la luce con uno dei suoi canestri in penetrazione e il PalaGeorge torna a infiammarsi. Anche perché poco dopo Cittadini impatta tutto a quota 27. Ma la Fortitudo va ancora da Amoroso, che mette un’altra tripla e riallunga sul +3 per i suoi. Hollis e Fernandez, dopo una gran stoppata dello stesso Hollis, riporta a +1 Brescia dalla lunetta (31-30). Di stoppata in stoppata, quella di capitan Cittadini dà il “la” alla tripla di Moss che manda in delirio completo il PalaGeorge e permette alla Leonessa di allungare sul +4. Ora è Bologna in crisi in attacco e Hollis con un libero fa 35-30, quando si entra nell’ultimo minuto di gioco nella seconda frazione. Campogrande tiene viva la Fortitudo, Cittadini riallunga dalla lunetta: a fine primo tempo Brescia avanti 37-32.

Alla ripresa delle ostilità, libero di Daniel da una parte, cinque punti di Hollis dall’altra e Brescia scappa a +9 (42-33). Montano fa -7, Hollis di nuovo +9 sul 44-35, mentre la tripla di Montano consente alla Fortitudo di ricucire a -6. Fernandez riporta i suoi a +8 a metà del terzo quarto (46-38), Daniel e Campogrande rispondono con cinque consecutivi, ma Bruttini si mette in proprio e piazza un 4-0 di parziale: 50-43 Leonessa. I canestri di Campogrande e Bushati non cambiano la situazione, quello di Passera sì e spinge la Leonessa fino al nuovo +9 (54-54) quando si entra negli ultimi due del terzo periodo. Quattro consecutivi di uno scatenato Campogrande permettono a Bologna di rimanere in partita sul -5, ma laschiacciata di Cittadini chiude la terza frazione sul 56-49 Brescia.

Moss con quattro consecutivi per aprire il quarto periodo: la Leonessa vola a +11 sul 60-49, prima del timeout Boniciolli. La musica ospite non cambia, visto che è ancora Campogrande a tenere in partita i suoi, prima della schiacciata di Daniel che vale il nuovo -7 Bologna. Il timeout stavolta lo vuole coach Diana. E allora ci pensa Juan Fernandez con una gran tripla, dopo un crossover da ankle breaker su Sorrentino, a riportare Brescia a +10 (63-53), facendo esplodere l’impianto di Montichiari. Hollis e Fernandez mandano a segno altri quattro punti e la Leonessa vola sul +14 (67-53), ovvio nuovo massimo vantaggio della serata. Altro timeout Boniciolli, quando scocca la metà della quarta frazione. Libero di Quaglia per il -13 Fortitudo, ma Cittadini, Moss e Alibegovic chiudono definitivamente il match, facendo volare la Leonessa a +20. E la Serie A è a un passo…

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 76 – Eternedile Bologna 58

Arbitri: Bartoli, Grigioni, Pepponi

Parziali: 21-16; 16-16 (37-32); 19-17 (56-49); 20-9

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia: Passera 2, Fernandez 14, Cittadini 8, Bruttini 6, Alibegovic 9, Speronello, Dell’Aira, Mobio, Moss 12, Totè, Bushati 4, Hollis 21 (12 rimbalzi). All. Diana

Eternedile Bologna: Daniel 11, Quaglia 3, Candi, Lamma, Campogrande 16, Montano 9, Sorrentino, Raucci 3, Carraretto 2, Amoroso 14, Italiano. All. Boniciolli

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome