Leonessa ko contro Bologna anche in Gara 4: ora c’è la finalissima

0
Bsnews whatsapp

Il campionato italiano di Serie A2 2015/2016 si deciderà, come l’anno scorso, in Gara 5. La Centrale del Latte-Amica Natura Brescia, infatti, non riesce a chiudere i conti nemmeno in Gara 4 contro la Eternedile Bologna, venendo sconfitta 94-70. Match sulla falsariga di Gara 3 al PalaDozza, con Bologna subito avanti: stavolta, però, la Leonessa non risponde all’allungo dei padroni di casa, perdendo ritmo e fiducia in attacco e consentendo a Montano, Raucci e Italiano di firmare il parziale da 31-24 del secondo quarto. Nella ripresa, poi, la Fortitudo scappa anche oltre i 20 punti di vantaggio, chiudendo di fatto il match. Migliori marcatori per la Leonessa Damian Hollis e David Moss con 16 punti a testa.

Si ricomincia con Candi-Carraretto-Italiano-Raucci-Daniel per Bologna, Fernandez-Alibegovic-Moss-Hollis-Cittadini per Brescia. Subito Fernandez a segno per il primo vantaggio ospite, con la pronta risposta di Candi e Carraretto (da tre): 5-2 Fortitudo. Moss riduce in fade away, ma è Hollis a firmare il nuovo vantaggio della Leonessa. Italiano e ancora Hollis non cambiano la situazione in campo, mentre Raucci e Italiano danno a Bologna il vantaggio sull’11-8. Fernandez c’è e riporta a -1 i suoi in penetrazione, ma la tripla di Amoroso regala alla Fortitudo il 14-10 di metà primo quarto. I padroni di casa si mantengono avanti di 4 dopo le triple di Fernandez e Raucci, ma tre liberi consecutivi di Raucci spingono Bologna sul +7 (20-13). La Leonessa incappa in un momento no in attacco, sbagliando alcuni tiri aperti e perdendo un paio di palloni, consentendo a Daniel di schiacciare il 22-13, massimo vantaggio della serata. Fernandez tiene in partita i suoi con cinque punti di fila, ma il gioco da tre punti di Amoroso riporta Bologna a +7 a un minuto dalla prima sirena. Cittadini chiude poi il primo quarto con il libero del 25-19.

Candi e Amoroso firmano sette punti consecutivi che valgono il primo vantaggio in doppia cifra della serata: 32-19 e timeout obbligato Brescia. Che risponde con il solito, attivissimo Juan Fernandez, a segno con due liberi e già a quota 14. Quaglia da due, Bushati da tre e la Leonessa torna a -10 sul 34-24. Poi un incredibile fischio arbitrale concede a Bologna un gioco da tre punti (canestro realizzato oltre la sirena dei 24 secondi) che vale il 37-24, prima che Bruttini riduca da sotto per Brescia. Montano realizza il 39° punto dei padroni di casa, con la risposta di Moss e soprattutto di Bruttini, il cui gioco da tre punti riporta la Leonessa a -8 (39-31), quando siamo al giro di boa del secondo parziale. Italiano mette una tripla allo scadere dei 24 secondi per ridare a Bologna 11 punti di vantaggio, con la risposta di Moss dalla lunetta (42-33). Montano, Hollis e Lamma dalla lunetta fissano il punteggio sul 45-35 Bologna, prima del jumper di Hollis che riporta Brescia a -8. Amoroso mette la tripla del nuovo +11, mentre Montano e Raucci fanno sprofondare la Leonessa a -15 sul 52-37. Hollis cerca di tenere in gara i suoi con quattro liberi, ma Montano mette subito dopo la tripla del +14. Bushati fa -12, con il solito Montano che fissa il secondo parziale sul 56-43 Bologna.

Moss sembra dare fiducia alla Leonessa, ma la tripla di Candi e cinque consecutivi di Italiano ricacciano Cittadini e compagni addirittura a -19 sul 64-45. Altro timeout obbligato per coach Diana. Gioco da tre punti di Bruttini, altra tripla di Montano, prima dei quattro punti firmati Moss e Bruttini: Brescia a -15 (67-52) a metà terzo periodo, che però sembra finire qui per gli ospiti. Bologna infatti dilaga con l’undicesima tripla bolognese della sua serata firmata da Amoroso e i canestri di Montano, con Brescia che sprofonda anche a -24 (79-55). I canestri di Moss e Hollis servono solo a fissare il parziale sul 79-57 Bologna.

Nell’ultimo quarto la musica non cambia: Brescia cerca di ricucire lo strappo affidandosi ai canestri di Moss, Passera, Totè e Alibegovic, ma Bologna risponde colpo su colpo, mantenendo sempre tra i 15 e 20 punti di vantaggio. Si chiude sul 94-70. Si va a Gara 5.

Eternedile Bologna 94 – Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 70

Arbitri: Masi, Belfiore, Perciavalle

Parziali: 25-19; 31-24 (56-43); 23-14 (79-57); 15-13

Eternedile Bologna: Daniel 3, Quaglia 4, Candi 11, Lamma, Campogrande, Montano 18, Sorrentino, Raucci 13, Carraretto 3, Amoroso 22, Italiano 20. All. Boniciolli

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia: Passera 2, Fernandez 14, Cittadini 1, Bruttini 11, Alibegovic 3, Speronello ne, Dell’Aira ne, Moss 16, Totè 2, Bushati 5, Hollis 16. All. Diana

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Una dura batosta senza attenuanti. Anche se si vince venerdì spera, come sperano tutti i bresciani, questa squadra ha bisogno di parecchi rinforzi per affrontare un campionato ben più competitivo di quello di A2.

RISPONDI