Truffa, il pm chiede cinque anni per l’ex sindaco di Adro Lancini

0

Il pubblico ministro Silvia Bonardi – secondo quanto riportato dal quotidiano Il Giorno – ha chiesto la condanna a cinque anni per l’ex sindaco di Adro Oscar Lancini, accusato di truffa e turbata libertà degli incanti perché “avrebbe truccato appalti in favore di imprenditori amici per realizzare un’area feste ad Adro”. L’avvocato di Lancini, che non era presente in aula, ha chiesto l’assoluzione per non aver commesso il fatto. Nel 2013 per questa vicenda Lancini venne arrestato e finì ai domiciliari. 21 gli imputati, tra i quali numerosi esponenti della giunta comunale all’epoca dei fatti, 13 le richieste di condanna.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Chissà perché ultimamente gli esponenti locali della lega amano praticare assiduamente l'aiuto all'amico dell'amico nonché praticare la prova di seduta esattamente come praticata in roma ladrona. In più c'è il Bossi che avendo finito i piccioli sta ritornando in auge ponendosi di traverso rispetto l'attuale direttivo. Tutti uguali

  2. Non c’é il comunicato della Bordonali contro i delinquenti? Se Lancini fosse un marocchino sentiremmo gli strepiti …. invece é uno dei loro, allora tacciono…. giustizia a senso unico.

  3. Non è giustizia a senso unico : è mancanza di senso di giustizia. Chi ha questo senso della giustizia non fa differenze. Ma questa regola non vale per i sempre più odiosi e odiati politici italiani.

LEAVE A REPLY