Rovato, apre un nuovo centro studi sulla “guerra giusta”

0
Bsnews whatsapp

La sede è in piazza Cavour e la curiosità su chi siano i promotori dell’iniziativa (dietro a cui ci sarebbero autorevoli esponenti della vecchia Dc e perfino un ex sindaco) e quali siano le finalità del nuovo Centro Studi Bellum Iustum (Cesbi) di Rovato non manca.

Il Centro – secondo quanto riporta il sito di Rovato – dichiara di essere dedicato agli studi storico-strategici e sulla globalizzazione con l’obiettivo di "colmare un vuoto culturale presente da troppo tempo sia nella nostra Provincia, che sull’intero territorio nazionale, ossia quello della rimozione da ogni dibattito culturale, religioso e politico del drammatico tema della difesa e della guerra, e di quanto ciò implichi relativamente al fenomeno epocale della globalizzazione”. Di più: "Bellum Iustum crede che affrontare il tema della difesa dell’identità, in un tempo in cui il concetto di Identità sembra essersi sciolto in quello di globalizazione, non sia antiquato ma, al contrario, ultramoderno".

Un programma che ha trovato la prima realizzazione lo scorso 18 giugno con un convegno alle Scuole elementari dedicato a Meuccio Ruini («La difesa dell’Identità. La vita e il pensiero di Meuccio Ruini, combattente e politico»), combattente, antifascista, onorevole e massone "che ha combattuto per la libertà e contro le ideologie".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI