Cooperative sociali, Girelli (Pd) e Rolfi (Ln): “Misure a salvaguardia del welfare lombardo”

0

Presentato dal Presidente della Commissione speciale Antimafia Gian Antonio Girelli (PD) e dal Presidente della Commissione Sanità Fabio Rolfi (Lega Nord) un Ordine del Giorno all’Assestamento al Bilancio regionale 2016/2018 riguardante il mutato regime fiscale per i servizi erogati dalle cooperative sociali in materia di prestazioni sanitarie, educative e socioassistenziali.

L’aumento dell’IVA (dal 4 al 5%), sancito dalla Legge di Stabilità 2016, ha causato un impatto negativo per le cooperative operanti nella nostra regione, che erogano servizi per circa 1 milione di assistiti e danno lavoro a 63 mila e 500 persone. L’Ordine del giorno impegna quindi la Giunta regionale ad individuare le risorse da destinare alle cooperative sociali a ristoro degli oneri sostenuti per il pagamento dell’IVA a seguito delle nuove disposizioni. Inoltre si richiede di far fronte all’attuale riduzione dei ricavi, quantificata in circa il 5%, considerando la quota a carico del Servizio Sanitario Regionale al netto di IVA, riuscendo così ad evitare disparità di trattamento fra enti gestori di servizi sociosanitari.

“Sul sostegno alle cooperative sociali – spiega Gian Antonio Girelli – non ci devono essere steccati di parte perché parliamo di un settore troppo importante per rischiare che venga messo in difficoltà. La correzione che chiediamo può fare la differenza per moltissime di queste realtà con uno sforzo relativo da parte delle casse regionali. Siamo convinti che sia la giunta regionale che i colleghi di tutti gli schieramenti ne coglieranno l’importanza”.

“La galassia delle cooperative sociali – prosegue Fabio Rolfi – rappresenta per la Lombardia un ambito importante, che contribuisce in misura significativa al welfare regionale. Tutelare questo settore significa quindi garantire il buon funzionamento di un’articolazione fondamentale per il sistema sociosanitario lombardo. Sono richieste di buon senso che, data la mole delle prestazioni erogate, interessano tutti i cittadini della nostra Regione.”

Comments

comments

1 COMMENT

  1. strano che la lega appoggi le coop. Molte delle quali accolgono i profughi ad oltre 40euro al giorno a persona fornendo loro alloggio e cibo rispettoso della loro religione?
    ma mi sbaglio sicuramente si riferisco ad altre coop

LEAVE A REPLY