Operazione Baby parking, un 41enne condannato a 3 anni per prostituzione minorile

0
Bsnews whatsapp

E’ stato condannato a 3 anni – circa la metà di quanto chiesto dall’accusa – il perito informatico 41enne bresciano accusato di prostituzione minorile per aver fatto sesso a pagamento con un 17enne straniero conosciuto su internet. A coglierlo sul fatto la polizia locale di Montichiari nell’ambito delle indagini dell’operazione Baby parking, che aveva avuto una rilevanza anche nazionale per la posizione di un 56enne di Collebeato, sieropositivo, accusato di aver infettato volontariamente circa 30 ragazzini (di cui 5 bresciani) con cui consumava rapporti sessuali a pagamento.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Che bello dev’essere sentirsi sempre dalla parte giusta: oltre a sistemarti la coscienza facendo un emerito c…o (a parte incanutirsi sulle tastiere) ti fà sentire in diritto/dovere di giudicare dall’alto e insultare chi la pensa in modo diverso…naturalmen te in modo democratico..

  2. Il raffinato lettore delle ore 14,49 ama anche lui incanutirsi sulle tastiere ? Pare proprio di si. Lo stile molto civile ed educato della scrittura lascia vagamente supporre che potrebbe essere – forse ma non ci credo, direbbe Crozza – un po’ razzista. Pardon , un rassista, come lui stesso si firma.

  3. 6 commenti e nemmeno uno relativo all'articolo; solo insulti, polemiche e schiamazzi…inutile poi chiedersi perché la politica è così: è lo specchio della società.

  4. Da uno come me che sostiene che siamo in troppi, che non abbiamo risorse e futuro per chi viene qui e che pensa che gia’ cercare di risolvere i propri problemi senza arrecare disturbo agli altri, arriva la ferma condanna per l’episodio successo.

RISPONDI