Leonessa Brescia, altra amarezza: la Betaland passa al PalaGeorge per un punto

0

Altro stop casalingo per la Germani Brescia, sconfitta di un punto (89-90) dalla Betaland Capo d’Orlando al termine di un tempo supplementare. Incapace di capitalizzare le assenze degli ospiti (Nicevic, Perl. Berzins e Diener out per infortunio), la Leonessa, forte dell’inserimento di Burns (13 punti in 23′), fatica per tutta la gara a trovare il ritmo ideale e viene punita sistematicamente dalle giocate di Fitipaldo (33 punti e 10 assist), Archie (20 punti) e Delas (19). Fallita l’occasione di chiudere il match al 40′, Brescia soccombe a una giocata di Delas a 7" dalla sirena dell’overtime, che regala all’Orlandina la prima vittoria in trasferta della stagione e lascia alla Germani l’amarezza di un’altra sconfitta, la seconda consecutiva di fronte al proprio pubblico, anche stasera caldo e numeroso.

LA PARTITA – L’inizio è nel segno dell’equilibrio, con l’Orlandina particolarmente ispirata dalla lunga distanza (3/3 nei primi 4′). Uno step back di Moss regala il primo vantaggio alla Leonessa, che prova a tenere il ritmo di gara della Betaland, che guidata da uno strepitoso Fitipaldo (8 punti e 4 assist) segna 25 punti nel primo periodo e lo chiude con un vantaggio di 7 lunghezze sul 25-18. Brescia parte forte in avvio di secondo quarto e impatta a quota 30, con il primo canestro in maglia Germani di Christian Burns. Capo d’Orlando però ha la forza di allungare nuovamente (39-32 al 17′), prima di fare i conti con la voglia di Landry (13 punti solo nel primo tempo), che riporta sotto Brescia e le permette di chiudere sotto di un punto sul 42-43.

Archie apre il terzo quarto con un’altra tripla ma Moore ingrana la quarta e regala un nuovo sorpasso alla Leonessa sul 50-48. Brescia raggiunge il massimo vantaggio (+5) ma la Betaland non molla di un centimetro: Fitipaldo continua a dettare i tempi del match e all’ultimo mini intervallo il vantaggio della Germani è di sole 3 lunghezze sul 62-59. Una tripla di Burns apre i giochi nell’ultimo periodo ma a metà del periodo Capo d’Orlando è sempre in scia (72-70). Due triple di Michele Vitali dilatano il vantaggio di Brescia ma Fitipaldo risponde ancora presente, tenendo in vita i suoi. La gara si decide in volata: Laquintana pareggia dalla lunetta a quota 78, la Germani spreca l’ultima occasione e le due squadre vanno all’overtime.

I siciliani aprono i giochi con due triple a cui risponde presto Luca Vitali, anch’egli a segno due volte dall’arco. Brescia prova a chiudere i giochi ma non riesce a scrollarsi di dosso gli avversari, che nelle fasi finali del match sono più lucidi dei lombardi: sulla rimessa a 7” dalla fine Delas brucia tutti e deposita il +1, la Germani pasticcia due volte in attacco e la frittata è fatta: Capo d’Orlando vince 90-89, la Leonessa resta ancora all’asciutto.

ANDREA DIANA – "Siamo arrabbiati, delusi e dispiaciuti: per il nostro pubblico e per i ragazzi che hanno dato tutto quello che avevano. Più di una volta abbiamo avuto l’occasione di chiuderla e non siamo stati concreti e nel finale punto a punto, quando la gara è stata decisa da episodi. Durante la gara avevamo avuto l’occasione di andare via ma non siamo stati capaci di chiudere la partita, in alcuni momenti della partita c’è bisogno di avere più continuità e durezza. Burns? Ha fatto un buon esordio, probabilmente ha giocato anche più di quello che era in grado di fare. Guido una squadra che si sta allenando bene, sono convinto che abbiamo grandi margini di crescita, soprattutto dal punto di vista dell’intensità".

GERMANI BASKET BRESCIA-BETALAND CAPO D’ORLANDO 89-90 DTS (18-25, 42-43, 62-59, 78-78)

Germani Basket Brescia: Moore 13 (3/4, 2/4), Passera (0/1 da tre), Berggren 3 (1/5), Cittadini, L. Vitali 11 (2/2, 2/9), Nyonse ne, Bolis ne, Burns 13 (3/5, 2/4), Vitali 16 (3/3, 3/6), Moss 6 (2/8, 0/2), Bushati 5 (0/1, 1/2). All: Diana

Betaland Capo d’Orlando: Galipò 3 (1/1 da tre), Fitipaldo 33 (4/6, 6/8), Iannuzzi 2 (1/4), Laquintana 10 (1/2, 1/2), Nicevic ne, Delas 19 (8/13, 0/1), Diener ne, Pavicevic ne, Archie 20 (1/4, 5/8), Stojanovic 3 (0/3, 1/7), Carlo Stella ne. All: Di Carlo.

Arbitri: Lanzarini, Lo Guzzo e Morelli

Note: Tiri da 2: Brescia 19/36 (53%), Capo d’Orlando 15/32 (47%) – Tiri da 3: Brescia 13/38 (34%), Capo d’Orlando 14/27 (52%) – Tiri liberi: Brescia 12/19 (63%), Capo d’Orlando 18/24 (75%) – Rimbalzi: Brescia 33 (23 RD, 10 RO), Capo d’Orlando 41 (31 RD, 10 RO)

Comments

comments

LEAVE A REPLY