Regione, Rolfi: Carta Plus per tutto il 2017, la Regione stia con i pendolari

0
Bsnews whatsapp

Presentata mozione urgente sulle criticità della linea ferroviaria Brescia – Milano alla luce della sostituzione dei treni Frecciabianca con i Frecciarossa e in vista dell’avvio dell’Alta Velocità. Nel merito è intervenuto il primo firmatario e Presidente della Commissione Sanità del Pirellone, Fabio Rolfi.

"Con l’arrivo del 31 dicembre – spiega Rolfi – le criticità emerse a maggio di quest’anno stanno per ripresentarsi: se l’accordo in essere non verrà rinnovato, i pendolari bresciani, titolari dell’integrazione ‘Carta Plus’ all’abbonamento ‘Io viaggio ovunque in Lombardia’ rischiano di restare a piedi." L’esponente della Lega Nord ha specificato che nella giornata di domani, verrà richiesta la trattazione di una mozione urgente, di cui è il primo firmatario e che è stata condivisa con tutti i consigliere regionali bresciani, specificando inoltre che giovedì 24 novembre si svolgerà un’audizione sul tema presso la commissione competente del Pirellone.

"Trenitalia – prosegue Rolfi – che è un’azienda totalmente nelle mani del ministero dell’economia, non può pensare di sacrificare i pendolari in nome del business, specie se si calcolano i fiumi di denaro pubblico che le FS hanno utilizzato nel corso degli anni. L’Alta Velocità è sicuramente un grande passo in avanti, ma un progresso a disposizione di pochi facoltosi e non dei lavoratori che quotidianamente usano il treno per lavoro, non serve a molto.

Nella mozione chiediamo quindi di rinnovare l’accordo per l’uso dei Frecciarossa per tutto il 2017 ai possessori dell’integrazione Carta Plus. Vogliamo inoltre che vengano fatte valutazioni opportune per comprendere se sia possibile rimettere a regime questa integrazione, non soltanto per l’anno prossimo ma anche per gli anni a venire. Contemporaneamente sollecitiamo Trenord perché in tempi ragionevoli potenzi il servizio offerto con nuovi treni regionali veloci, per contrastare il sovraffollamento ormai inaccettabile dei mezzi attuali.

La Regione, proprio come ha fatto nei mesi scorsi, deve scendere in campo a fianco dei pendolari che in questi giorni stanno protestando contro decisioni dettate dalla logica del mercato, che riportano indietro l’orologio della viabilità ferroviaria – chiosa Rolfi – ad oltre un ventennio fa."

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI