Sel e Rifondazione chiudono la porta al segretario del Pd Michele Orlando

0
La sinistra bresciana è in aperta polemica con il segretario provinciale del Pd Michele Orlando e rinnova il proprio voto contrario al prossimo referendum costituzionale. "Apprendiamo dalla stampa che il Segretario Provinciale del Partito Democratico Michele Orlando conferma che in vista del rinnovo del prossimo Consiglio Provinciale è in corso un confronto con i partiti più a sinistra (Sel – Rifondazione Comunista). Lungi da noi contraddire il Segretario locale del Pd – fanno sapere i segretari dei due partiti chiamati in causa -. Ci pare tuttavia che stia confondendo i sogni con la realtà visto che a nessuno dei rappresentanti dei due partiti menzionati risulta esistere un confronto aperto sul tema e nemmeno ci siano le condizioni affinché ciò avvenga, in quanto numerosi sono i punti che ci differenziano: noi siamo schierati per il no alla Riforma Costituzionale, la maggioranza del PD invece sostiene il sì".
I due segretari insistono ancora: "Ci divide una diversa visione sul ruolo che l’ente provinciale deve assumere nei confronti del territorio, che ci ha visto e ci vede contrastare le politiche ambientali fin qui portate avanti dalla “maggioranza trasversale” che attualmente governa la provincia, in special modo in tema di impianto di trattamento rifiuti e discariche. Un’idea alternativa sul ruolo del gestore unico del servizio idrico integrato rispetto a quella in via di adozione e la necessità di mantenere nell’ambito totalmente pubblico la gestione del servizio stesso coerentemente con quanto deciso dai cittadini col referendum del giugno 2011.
Una strategia radicalmente opposta in termini di viabilità e trasporti che ci vede in netto contrasto su tematiche quali Tav, autostrada della
Valtrompia e aeroporto di Montichiari. Queste sostanziali differenze d’impostazione politica sono le ragioni che caratterizzano la nostra identità di sinistra, sono ciò che ci distingue e rende alternativi alla destra e al PD ed è per questo che non vi è ne potrà esserci confronto per un’ipotesi di governo comune".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Hanno pienamente ragione a puntare i piedi contro un partito che è sempre più trasversale agli interessi di chi sta devastando l’ambiente e utilizzando il denaro pubblico in investimenti senza senso e a perdere come per l’aeroporto di Montichiari ed un’autostrada che per sprechi farà la fine della Brebemi!!!

  2. Giusto. Il compagno Orlando, da Sindaco di Roncadelle, è quello che ha regalato ai suoi concittadini 12 mila metri quadrati di centri commerciali per abitante contro i 500 di un cittadino di Brescia (dato emerso nel Convegno di ieri organizzato da BsNews sull’arrivio del gigante Elnòs). Il dialogo e il confronto doveva farlo con i suoi concittadini prima di regalare il territorio alle multinazionali in guerra per strapparsi le quote di mercato sempre più risicate.

LEAVE A REPLY