Violenza, la Questura di Brescia dalla parte delle donne

0
Bsnews whatsapp

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la Polizia di Stato parteciperà con il proprio team ai numerosi eventi che si svolgeranno a Brescia.

La Questura, a novembre, ha fortemente promosso la campagna di sensibilizzazione #questononèamore incontrando nella provincia oltre 2.000 studenti e circa 200 docenti che hanno partecipato attivamente all’iniziativa, al fine di costruire la cultura della prevenzione a qualsiasi forma di violenza.

Gli eventi, sono stati organizzati previo accordo con l’Ust nelle scuole della Vallecamonica (Bienno, Breno, Esine e Cividate), nella Sala Faisolla “Ubi Banco di Brescia” dove lo scorso 22 novembre oltre 1.000 tra studenti e docenti provenienti dal Liceo Lunardi e dall’Istituto Mantegna hanno partecipato all’evento di prevenzione sul fenomeno del cyberbullismo e violenza di genere.

Per questo motivo, la scorsa domenica la Polizia di Stato ha fatto squadra con il volley Montichiari, dove in occasione del match di pallavolo femminile di serie A1 tra Metalleghe e Foppapedretti, è stato lanciato lo slogan: 3 i punti per vincere, 2 le squadre per giocare, 1 solo obiettivo da abbattere, la violenza. “…Questo non è amore” è invecelo slogan che la Polizia di Stato ha scelto di legare al nuovo progetto contro la violenza sulle donne.

Domani, oltre alla presenza di una postazione della Polizia di Stato in Piazza Loggia, la Questura di Brescia, unitamente a due atlete del Volley Montichiari, cercherà di sensibilizzare gli oltre 500 studenti del Liceo Leonardo che hanno aderito ai progetti di Educazione alla Legalità intrapresi dalla Questura di Brescia.

Per tenersi aggiornati sul progetto e seguire gli eventi legati all’iniziativa, è possibile visitare il sito www.poliziadistato.it e utilizzare l’hashtag #questononèamore. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI