Montichiari, Beccalossi no a zone franche per gli immigrati

0

"Resto allibita nell’apprendere che pur di creare campi profughi il ministero dell’Interno non si preoccupi neppure di verificare che le strutture individuate posseggano i requisiti ‘minimi’. Ringrazio quindi il direttore generale dell’ATS di Brescia, Carmelo Scarcella, per essersi messo immediatamente a disposizione per verificare se nell’ex Caserma Serini di Montichiari esistono le condizioni igienico-sanitarie per ospitare i 130 profughi indicati dalla Prefettura e dal ministro Alfano". Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio e Urbanistica, prendendo atto della risposta del direttore Scarcella che, interpellato dal sindaco di Montichiari, si e’ detto pronto a effettuare i controlli igienico-sanitari riguardanti la struttura collocata nei pressi dell’aeroporto bresciano.

APPPELLO AD ALFANO – "Il mio appello va al ministro Alfano e al Prefetto di Brescia – aggiunge Viviana Beccalossi -, a loro faccio presente che nella lettera inviata dal sindaco, che mi vedeva tra i destinatari, si ipotizzava, ad esempio, la mancanza di fognature. Se cio’ fosse vero e se non esistessero quei requisiti che la legge richiede per gli italiani che pagano regolarmente le tasse e che vengono giustamente sanzionati in caso di non rispetto delle regole, gli immigrati non dovranno essere ospitati alla Serini. Sarebbe poi gravissimo e, per quanto mi riguarda inaccettabile, creare ‘zone franche’ nel nome dell’immigrazione clandestina, in cui la legalita’ non venga contemplata".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. La Beccalossi, da Assessore al Territorio della Lombardia, che ringrazia Carmelo Scarcella per le condizioni igionicp-sanitarie di una ex-caserma ? Lo ringrazi anche per la sua posizione negazionista, che dura da più di dieci anni, in merito agli effetti dannosi alla salute dei cittadini causati da Pcb e diossine con riferimento al Caso Caffaro e dintorni. Posizione peraltro drasticamente smentita da ben due ricerche epidemiologiche scientifiche. Quindi, son ben altri i “problemi sanitari” del territorio bresciano martoriato da cementificazione, discariche, scorie industriali, rifiuti tossici e molto altro ancora. Ma, si sa, l’impegno prioritario va alla propria personale campagna elettorale permanente.

  2. Il Rapper del Ghana visto a Dalla Vostra Parte ha messo in evidenza il colabrodo che è la politica del nostro Paese. Nella sua piu’ che reale canzone ha detto che Matteo Renzi ha detto che è casa loro, Mattarella ha detto che possono venire in Italia, loro non pagano affitto, non fanno gli operai, vogliono WI-FI e anche lo stipendio. Dormono in Albergo a 4 Stelle e hanno anche le prostitute bianche. ….Ha poi detto molto candidamente ai politici presenti in TV che hanno gridato alla vergogna, che non è colpa dei profughi se loro sono trattati cosi’ bene e se invece per la famiglia presente in studio non si trova nessuna collocazione, anzi sono stati sfrattati da dove vivevano per farci entrare dei profughi: Ha messo a nudo tutta la pochezza della politica italiana che privilegia sconosciuti rispetto ai propri cittadini autoctoni. Che colpa hanno i profughi se anzichè come prevede l’art. 8 della direttiva europea 2013/33/UE, chi arriva in Italia e anche se richiedente asilo e si trova nelle condizioni di cui all’art. 8 di questa direttiva europea, ossia tutti quanti nessuno escluso, anzichè essere confinati in luoghi determinati vietando loro la libera circolazione, e quando questi centri sono pieni andrebbero messi in carcere però tenuti separati dai carcerati comuni e da coloro che non hanno presentato domanda di asilo, vengono invece collocati in Hotel e non solo dai quali possono uscire liberamente e come emerge da questa canzone a fare pipi’ per strada per annaffiare le piante!?! Ha ragione lui non è colpa loro se il nostro Paese li privilegia e discrimina hli italiani ma della politica tutta che non capisce che ci prendono in giro tutti e che fra un po’ ci sottometteranno e noi ci chiederemo anche come sia stato possibile!!!

  3. La Becca non se ne può rendere conto, perché troppo spensierata, ma sta facendo una cosa giusta; ovvero garantire ai richiedenti asilo i giusto standard di sicurezza ed igiene. La Becca difende i rifugiati: brava !

  4. Sbagliato definire rifugiato chi ancora non lo è. Sono clandestini che hanno presentato domanda di asilo e anche no, che certamente non dovrebbero andare negli Hotel e nei condomini privati e in libertà di circolazione, ma in luoghi determinati dal Consiglio dei Ministri dove deve essere negata loro la libertà di circolazione. Che in questi centri vengano garantiti i servizi igienici è piu’ che giusto, come giusto sarebbe che venisse negata loro la libertà di uscire tra la gente, altro che trovarceli tutti in giro senza sapere chi sono , davanti ai supermercati o nei parcheggi degli ospedali a tormentare la gente. Chiusi in centri di identificazione ed espulsi entro 3 mesi questo prevedono le direttive europee che non vengono rispettate in Italia. Ce lo spiega Bello Fico quali sono i privilegi di cui godono i falsi profughi ai quali Renzi da quello che emerge dalle canzoni rapper dice che l’Italia è casa loro e Mattarella li invita a venire!! E poi gli italiani vengono tacciati a destra e a manca di razzismo? Ma se gli italiani sono discriminati di fronte ai clandestini che come canta il rapper del Ghana, non pagano l’affitto, non fanno gli operai, vogliono WI-FI e anche lo stipendio, Dormono in Hotel a 4 stelle e gli offrono le prostitute bianche!!!!

LEAVE A REPLY