Metro Brescia, la Regione inserisce i fondi a bilancio. Rolfi: promessa mantenuta

0

Approvato emendamento alle Legge di Stabilità regionale in merito alle risorse per la Metropolitana di Brescia. Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone, Fabio Rolfi.

“L’impegno che avevo preso – ribadisce Rolfi – è stato mantenuto: abbiamo inserito nella Legge di Stabilità regionale l’obbligo di finanziamento della metropolitana di Brescia, a decorrere dal 2017, mediante le risorse contenute nel fondo sul Trasporto Pubblico Locale”.

Nel dettaglio, con l’emendamento viene stabilito che l’85% di questo fondo per il TPL sarà erogato con i criteri storici già utilizzati nell’anno in corso; il restante 15% invece dovrà essere accantonato per consentire il finanziamento delle nuove infrastrutture, tenendo conto nello specifico di quelle attivate alla data del 31 dicembre del 2016. È proprio dentro a questa riserva di disponibilità che si trovano le risorse che andranno al metrò di Brescia. Ciò si traduce nel pieno riconoscimento del diritto di quest’opera ad essere finanziata dalla Regione e significherà anche una rimodulazione dei finanziamenti per altre infrastrutture, come la metropolitana di Milano.

“È un ottimo risultato – commenta Rolfi – ed è la conseguenza del buon lavoro del Consiglio regionale, oltre che dell’impegno che ho voluto assumere in prima persona per aiutare concretamente la nostra Città. A questo punto il sindaco Del Bono smetta di sbandierare i suoi proclami e dimostri, almeno per una volta, di saper fare il suo mestiere. Spetterà infatti al lui, in fase di contrattazione, portare a casa una cifra congrua e adeguata per la metropolitana dei bresciani. Il tempo degli alibi e delle vuote accuse personali è finito – chiosa il vice capogruppo della Lega Nord – ed esistono tutte le condizioni perché si possa avere il giusto riconoscimento.”

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mi sono letto tutti gli atti ma non trovo alcun riferimento al Metrobus bresciano relativamente alla destinazione della riserva di disponibilità. Ne deduco che vada avanzata una richiesta specifica da parte del Comune di Brescia, richiesta che entrerà poi come altre in una graduatoria di delibera e di possibili future assegnazioni di risorse da parte della Regione. In sostanza, una trappola fumogena: astuto il Fabius Rolfus…

LEAVE A REPLY