Millenium parte bene, ma i punti vanno tutti a Trento

0

Nella dodicesima giornata della Samsung Gear Volley Cup, il Millenium Brescia chiude il 2016 con una sconfitta, a favore della Delta Informatica Trentino quinta forza del campionato. Dopo aver vinto brillantemente il primo set, le all blacks di coach Mazzola hanno subito il gioco delle ospiti, non riuscendo a chiudere i punti importanti e soffrendo l’alto livello di battuta della Delta. In un palazzetto sold-out, sugli scudi per Trentino Aricò e Fondriest con 20 e 15 punti, in doppia cifra sul fronte bresciano Baldi, Viganò e Saccomani.

Lo starting-six di coach Enrico Mazzola vede in campo la squadra che nel turno precedente ha superato l’Entu Olbia: Prandi al palleggio a formare la diagonale con Baldi, al centro Lapi e Martinelli, Saccomani e Viganò in banda, Portalupi libero. Dalla parte opposta della rete la Delta Informatica schiera: Moncada in regia, Aricò opposta, in posto 4 Kijakova e Coppi, Rebora e Fondriest al centro, Zardo in seconda linea.

Primo set molto equilibrato. Buona partenza di Trentino (1-4) ma Brescia non si fa sorprendere: un punto fortunoso di Saccomani regala il vantaggio alla squadra di casa (7-6) ma un errore bresciano permette alla Delta di ritornare in vantaggio. Il frangente è lottato: a capitan Viganò risponde Rebora da posto 3 (10-10), le formazioni si alternano al comando, divertendo il pubblico presente al PalaMillenium che fa registrate il tutto esaurito. Un bel muro di Saccomani ristabilisce la parità (15-15) e una schiacciata millimetrica di Viganò riporta in vantaggio Brescia; ma Trentino non molla, capovolgendo lo score (18-19). Baldi pareggia i conti e Brescia va in fuga. Iosi chiama il tempo e Mazzola getta nella mischia Dall’Ara: un ace della giovane alzatrice bergamasca sigla il 21-19. Trentino resta in scia, salgono in cattedra Lapi e Baldi ma è un muro di Prandi a regalare il set ball, trasformato da un velenoso ace di di Saccomani.

La Delta Informatica si riscatta nel secondo parziale. I colpi di Aricò e Kijakova permettono al team di Iosi di allungare sul 3-7, Viganò accorcia il gap, riportando il Millenium in quota (11-13). Alcuni errori di troppo delle bresciane sommati alla verve in attacco di Aricò non danno scampo a Brescia: 14-20. Mazzola opta per Garavaglia su Baldi, Biava su Viganò e Dall’acqua per Martinelli; un muro di Lapi suona la carica e Brescia accorcia 17-23, ma è troppo tardi: Rebora prima, ed un errore al servizio poi, pareggiano i conti tra Millenium e Trentino.

Buon inizio di terzo set in casa Brescia sul 2-0 grazie ai colpi di Viganò ma Kijakova e Fondriest ribaltano il tutto 4-7. Baldi dai nove metri chiude il tentativo di fuga di Trentino (8-9), risponde Coppi che supera il muro di Dall’acqua, entrata al posto di Martinelli (9-11). Millenium pareggia ma le ospiti allungano ancora, Mazzola fa entrare Garavaglia sul capitano e il cambio da l’effetto sortito: Lapi con destrezza segna il 14-13. Iosi ferma il gioco, Trentino con Moncada al servizio infila un break di zero a tre. Garavaglia di potenza fa capire che Brescia è in gara, Baldi trasforma un bella palla di Prandi, ma nel finale di set Trentino sfrutta cinicamente gli errori bresciani e vola sul 16-21. Non bastano Baldi e l’ingresso di Zampedri, perché Fondriest in fast fa scorrere i titolo di coda del parziale 20-25.

Nella quarta frazione di gara Mazzola conferma Dall’acqua e Garavaglia sul rettangolo di gioco ma è la Delta a segnare una partenza fulminante (0-4), Garavaglia interrompe il break (2-4) ma sono le gialloblu a condurre nel gioco. Mazzola chiede il tempo e cambia Garavaglia con Viganò ma Aricò non perdona, Trentino si porta il 2-8. Baldi e capitan Viganò suonano la carica e Brescia ritorna in partita 9-11. Millenium macina gioco e punti, pareggiando con Saccomani a quota 11. Gli scambi sono serrati, un pallonetto di Viganò impatta il match 14 a 14 ma il gioco si interrompe per soccorrere Coppi e Aricò, scontratesi durante lo scambio. Iosi sostituisce Coppi con Nomikou e la schiacciatrice greca va a segno 14-15. Trentino è più precisa in attacco ma Brescia non si fa sorprendere, i muri di Viganò e Lapi tengono vive le speranze bresciane. Sul 19 pari le ospiti infilano un minibreak costringendo Mazzola a chiamare il time-out, così Brescia prende fiato e coraggio: Baldi segna il 20-21. Trentino, dopo un leggere sbandamento, sale in cattedra con Nomikou che regala la palla set alle gialloblu, brave a portare a casa l’intera posta in palio.

La sconfitta non preclude la corsa salvezza per le leonesse che, nel turno di chiusura del girone d’andata, domenica 8 gennaio, ore 17, non dovranno concedersi troppe distrazioni nella delicata trasferta di Mondovì. Brescia tornerà a giocare tra le mura amiche del PalaMillenium, il prossimo 22 gennaio dove affronterà la Battistelli Sa Giovanni in Marignano.

Enrico Mazzola (Millenium Brescia): “Abbiamo pagato troppo gli errori e sofferto il loro muro e difesa. Non siamo riusciti a mettere giù la palla nei momenti decisivi”.

Laura Saccomani (Millenium Brescia): “Sicuramente con qualche errore di meno avremmo potuto conquistare almeno un punticino. Dobbiamo fare molta attenzione a limitare gli errori, iniziando a farli meno in allenamento”.

Ivan Iosi (Delta Informatica): “Questa vittoria ci rilancia in classifica e ci proietta in zone di classifica importanti. Tuttavia dobbiamo trovare continuità nel nostro gioco”.

Ramona Aricò (Delta Informatica): “Siamo contente e soddisfatte per questi tre punti, siamo state brave ad uscire nei momenti difficili. Adesso speriamo di centrare la qualificazione alla Coppa Italia, il resto lo scopriremo solo vivendo”.

Millenium Brescia – Delta Informatica Trentino ( 25-21, 19-25, 20-25, 21-25).

Millenium Brescia: Dall’acqua 4, Baldi 12, Garavaglia 3, Viganò 11, Portalupi (L), Biava, Saccomani 10, Prandi 3, Martinelli 4, Zampedri, Dall’Ara 1, Lapi 9. A disposizione: Mazzoleni. Allenatore: Enrico Mazzola. Assistente: Marco Zanelli. Servizi vincenti: 3. Servizi errati: 9. Muri: 12.

Delta Informatica Trentino: Nomikou 3, Michieletto Fondriest 15, Aricò 20, Bogatec. Kijakova 13, Zardo (L), Moncada 3, Rebora 9, Coppi 7. A disposizione: Antonucci, Bortoli, Allenatore: Ivan Iosi. Assistente: Serena Avi. Servizi vincenti: 5. Servizi errati: 8. Muri: 8

Comments

comments


CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI