Breno, Gardone Vt, Collio: la Provincia di Brescia continua a bruciare

0
Bsnews whatsapp

 "Il persistere del vento forte a raffiche ha peggiorato ulteriormente la situazione in Lombardia. Nella notte si sono riattivati alcuni incendi in atto da piùgiorni (Breno/Bienno (BS), Chiavenna (SO) ed a questi si sono aggiunti nuovi incendi tutti nella Provincia di Brescia (Gardone Val Trompia, Collio Val Trompia e Bione). La Sala operativa della Regione Lombardia sta coordinando l’attivita’ di spegnimento con elicotteri e personale di terra". Lo fa sapere l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, stilando un report della situazione alle ore 9.30.

In particolare:

– Tremosine, data inizio incendio: 1 gennaio. Sono presenti 2 squadre di Volontari Aib (Anti incendio boschivo) locali che continuano l’opera in bonifica.

– Breno/Bienno, data inizio incendio: 1 gennaio. L’incendio e’ ripartito nella notte causa il forte vento. Le attività di spegnimento sono affidate al direttore delle operazioni di spegnimento (Dos) Dario Entrade (Ana). Sul posto sono presenti 50 volontari Aib. Gli elicotteri regionali non possono operare causa forte vento. Alle 9.30 sono arrivati sul posto 2 Canadair.

– Gardone Val Trompia, data inizio: 6 gennaio. Sull’incendio stanno operando 43 Volontari Aib e 1 elicottero regionale coordinati dal responsabile Aib della Comunità Montana Valle Trompia Giampietro Temponi.

– Collio Val Trompia, data inizio: 6 gennaio. Le attività di spegnimento sono coordinate da Francesco Morzenti (Ana). Sull’incendio sono presenti 12 volontari Aib e un elicottero regionale. Considerata la pericolosità dell’incendio e’ stato attivato 1 canadair.

I gravi e ripetuti incendi boschivi ancora in corso, ieri, sono stati anche oggetto di una riunione di coordinamento presieduta dal Prefetto Valerio Valenti con l’Assessore alla Protezione Civile della Regione Lombardia Simona Bordonal. All’incontro erano presenti i rappresentanti delle Comunità Montane e di alcuni Comuni interessati, i vertici provinciale delle Forze dell’Ordine ed il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, i responsabili della Direzione Generale della Protezione Civile della Regione Lombardia e della Provincia di Brescia.

Nell’occasione l’assessore Bordonali ha comunicato che la Regione ha deciso, nelle scorse settimane, di dar corso alla dichiarazione di periodo ad alto rischio di incendio boschivo – già decretata con formale provvedimento – e di essere pronta a decretarlo anche più volte durante l’anno qualora ricorrano condizioni meteoclimatiche che possano favorire il dilagare dei fuochi. Ha, altresì, confermato la piena disponibilità della struttura operativa del volontariato A.I.B. regionale ad una attività formativa decentrata di informazione alle Comunità Montane interessate dai fenomeni incendiari.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI