Docufilm sulla Terra dei fuochi in anteprima domani al Ballini

0
Bsnews whatsapp
Racconta la Campania, le terre martoriate di quella che una volta era un’area fertile e rigogliosa, non a caso definita “felix”, il viaggio di indagine, testimonianza e denuncia racchiuso ne “Il Segreto di Pulcinella – Storie dalla Terra dei Fuochi”, scritto e diretto da Mary Griffo e prodotto da Socialmovie e Moviefactory, con Marisa Laurito nel ruolo della moglie del pentito di mafia Carmine Schiavone, di cui sono raccolte le ultime, inedite dichiarazioni prima della morte, e Bruno Leone, burattinaio che dà voce alla famosissima maschera di Pulcinella.
 
Brescia, città anch’essa vessata dal fenomeno degli sversamenti tossici correlati ai danni alla salute dei cittadini, è stata scelta dalla produzione come una delle tappe fondamentali per la presentazione del film. Dopo la proiezione nella sezione Panorama della XXXIX edizione del prestigioso Festival del cinema italiano di Villerupt (Francia), il film è stato presentato in anteprima nazionale alla stampa e alle autorità regionali campane lo scorso 31 ottobre proprio nella Terra dei Fuochi; a questa sono seguite le presentazioni presso il Museo Interattivo del Cinema di Milano, la Sala Lumière della Cineteca Nazionale di Bologna e, lo scorso 5 dicembre, presso la Sala dei Papi del Circolo S. Pietro di Roma.
 
Il Coordinamento Comitati Ambientalisti Lombardia ha fortemente voluto che l’anteprima bresciana fosse in una scuola superiore cittadina. È per questo che il docufilm sarà proiettato mercoledì 18 gennaio alle ore 20.30 all’Istituto Tecnico Commerciale “Abba-Ballini” di Brescia, al termine della cerimonia di intitolazione dell’atrio della scuola a Roberto Mancini, il poliziotto che ha dedicato la sua vita alle indagini sul traffico di rifiuti tossici, il cui ricordo è presente all’interno del film attraverso la testimonianza commossa della moglie Monika Dobrovolska. 
Introdotta dalla Presidente del Coordinamento Comitati Ambientalisti della Lombardia, Imma Lascialfari, e dalla dirigente dell’istituto Elena Lazzari, alla proiezione interverranno autorità politiche e istituzionali, Marisa Laurito, la regista Mary Griffo, il produttore Armando Fusco e
l’attivista ambientale Vincenzo Tosti in rappresentanza della Rete associativa di Cittadinanza e Comunità. Sarà presente anche l’assessore regionale all’Ambiente Terzi.
 
Il film, in uscita nelle sale il prossimo 9 marzo, è un viaggio fatto di verità agghiaccianti, svelate dalla voce di Carmine Schiavone, scaturite dall’insano binomio tra imprenditoria e criminalità organizzata, con la complicità di uno Stato assente; un viaggio di speranza, quella di Don Maurizio Patriciello, simbolo della lotta contro la distruzione del territorio campano; di rabbia e commozione, quella di Marzia Caccioppoli e delle altre giovani mamme della Terra dei Fuochi, che per colpa del “brutto male” hanno prematuramente perso i propri figli. Ma è soprattutto la volontà di denuncia a muovere Vincenzo Tosti, insieme a tutti gli attivisti della Terra dei Fuochi, i medici di base guidati da Luigi Costanzo e la vedova del sostituto commissario di polizia, Monika Dobrovolska, alla costante ricerca della verità. A fare da fil rouge al film è la figura emblematica del burattino di Pulcinella, che simboleggia il popolo stanco di subire abusi e umiliazioni, che finalmente si ribella al potere.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI