Polizia, chiusa una sala slot abusiva a Montichiari

0

Polizia, chiusa una sala slot abusiva a Montichiari La Polizia di Brescia, nell’ambito della costante azione di monitoraggio delle attività di raccolta delle scommesse, ha effettuato alcuni controlli straordinari contro il fenomeno del gioco illegale.

Il 19 gennaio personale della Divisione amministrativa della Questura, unitamente alla Polizia Locale di Montichiari, ha disposto la cessazione dell’attività di una sala scommesse di Montichiari, denunciando il titolare per il reato di raccolta illegale di scommesse. Il centro, infatti, è risultato essere appartenente ad una società priva della necessaria concessione statale e conseguentemente anche della prescritta autorizzazione di polizia di competenza del Questore.

Il titolare di un’altra sala scommesse appartenente allo stesso circuito, facente capo ad una società di diritto maltese, era stato già denunciato dalla Squadra mobile nel mese di dicembre.

Nella serata del 20 gennaio, personale del Nucleo Polizia Giochi e Scommesse della Squadra Mobile, unitamente a personale dell’Agenzia delle dogane e monopoli di Brescia, ha invece sottoposto a sequestro 4 apparecchi tipo slot all’interno di un circolo privato, dove già a dicembre erano state rinvenute e sequestrate macchinette illegali. In particolare, si tratta di congegni che non risultano collegati alla rete dei Monopoli di Stato e, quindi, del tutto illegali.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Non dovrebbero esistere neanche quelle legali. E’ una guerra a perdere in quanto da un lato lo stato le incentiva per introiti delle tasse (che sappiamo non riesce a recuperare), dall’altro deve poi spendere in sanità per curare gli affetti da “ludopatie” varie. In queste ultime rientrano anche gli altri giochi legali (lotto, totocalcio ecc….). Potemmo definirle le malattie di Stato

LEAVE A REPLY