Riqualificazione di via Milano, la Loggia fa il punto

0
Palazzo Loggia
Palazzo Loggia
Bsnews whatsapp

Si è svolta ieri in Loggia una riunione con i partner pubblici e privati che hanno partecipato con il Comune di Brescia al bando periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Come noto, il progetto bresciano, che interessa in particolare via Milano, è tra i primi 20 progetti vincitori del bando che il governo Renzi ha portato avanti per la riqualificazione delle periferie italiane.

Per il Comune erano presenti, oltre ai dirigenti e ai tecnici, la vicesindaco Laura Castelletti e gli assessori Michela Tiboni per l’Urbanistica, Federico Manzoni per la Mobilità e Felice Scalvini per i Servizi Sociali, che con Marco Fenaroli, per l’Housing sociale e la Partecipazione, sono più direttamente interessati dalle azioni del progetto “Oltre la strada”.

L’assessore all’Urbanistica Tiboni ha introdotto i lavori, relazionando ai presenti circa l’incontro svoltosi a Roma martedì 17 dicembre, con i funzionari che seguono i progetti del bando periferie per la Presidenza del Consiglio.

Notevoli sono stati gli apprezzamenti per il progetto bresciano, che prevede importanti azioni infrastrutturali e numerose azioni socio-culturali, grazie al contributo dei diversi soggetti, pubblici e privati, che nell’estate scorsa hanno raccolto l’invito dell’amministrazione a costruire questo ambizioso progetto.

L’incontro romano e’ stato pertanto occasione per gli assessori Tiboni e Manzoni per approfondimenti su come procedere per passare dal progetto alla sua realizzazione. Approfondimenti che sono stati condivisi con i partner nella riunione odierna. Entro febbraio 2018 il Comune di Brescia dovrà stipulare una convenzione con il Segretario generale della Presidenza del Consiglio dei ministri, al fine di regolare le modalità di realizzazione del progetto, che prevede azioni e servizi per circa 47 milioni di euro. La convenzione regolerà inoltre le modalità di erogazione dei 18 milioni di cofinanziamento previsti.

Dopo la stipula della convenzione si avranno 60 giorni per la progettazione definitiva degli interventi. Nel crono programma allegato si ha un quadro delle azioni contenute nel progetto, per una parte delle quali è previsto l’avvio già nel 2017.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI