Paratico, nuovo stop al supermercato. Legambiente festeggia

0
Dario Balotta di Legambiente
Dario Balotta di Legambiente
Bsnews whatsapp

Con una nota Legambiente Basso Sebino esprime soddisfazione per la nuiova sentenza del Consiglio di Stato che conferma la sspensione dei lavori per le nuove strutture di vendita di via Mazzini, a Paratico.

IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

Con la sentenza del consiglio di Stato adesso c’è il tempo per rivedere la scelta sbagliata del Comune di Paratico di realizzare due  nuove strutture di vendita  in  Via Mazzini di fronte al Lidl.  La conferma della sospensione dei lavori arrivata dal Consiglio di Stato ci può permettere di evitare che il lungo lago venga ulteriormente urbanizzato con nuove strutture di vendita. Per la competitività turistica del lago d’Iseo c’è bisogno di aree verdi a lago che ne valorizzino la qualità ambientale e paesaggistica anziché distruggerla.    Si non si ferma la mania dei supermercati sul lago  andremo in barca a fare la spesa anzichè  godersi il lago. Per Legambiente il tentativo di raddoppio  delle Porte Franche di  Erbusco (bocciato sonoramente da un referedum  cittadino), le 600 firme raccolte dai cittadini di Provaglio d’Iseo contro la realizzazione di un nuovo Supermercato, i progetti di nuovi maxi market  a Capriolo e ad Iseo ( il Conad è stato fermato da un ricorso al Tar di Legambiente) denotano una vera e propria market frenesia delle amministrazioni comunali che va fermata. Sono operazioni che distruggono il commercio di vicinato, desertificano i centri storici, consumano suolo e fanno dei Comuni semplici spettatori di una guerra commerciale tra giganti della distribuzione a scapito del nostro territorio.

Dario Balotta presidente circolo Legambiente bassosebino

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI