Depuratore di Bagnolo, il nuovo sedimentatore è in funzione

0
Depuratore di Bagnolo Mella - www.bsnews.it
Depuratore di Bagnolo Mella - www.bsnews.it
Bsnews whatsapp
Da febbraio, con l’entrata in funzione del nuovo sedimentatore, il percorso che porterà alla realizzazione del nuovo depuratore di Bagnolo Mella ha compiuto un altro passo in avanti di indubbio significato. Un’altra tappa che conferma che i lavori, appaltati dalla A2A e realizzati in tandem dalla Pavoni di Vobarno e dalla Bio Team di San Zeno, stanno proseguendo nella giusta direzione, quella destinata a completare l’opera nel prossimo mese di settembre.
Una data di indubbio rilievo per l’intera comunità bagnolese, che potrà contare su una struttura letteralmente raddoppiata rispetto a quella precedente, visto che passerà dall’attuale portata di circa 12.000 abitanti equivalenti a oltre 20.000, il tutto realizzato su un’area che passerà dai 4.300 metri quadrati iniziali ai circa 8.000 definitivi. Un’opera il cui costo complessivo raggiunge i 4 milioni di euro, che sono a carico dall’A2A, che gestisce l’impianto, attraverso l’AATO, l’Ufficio d’Ambito di Brescia. Il cammino destinato a mettere a disposizione di Bagnolo Mella il nuovo depuratore, un progetto che ha cominciato a prendere forma nel 2008 (mentre i lavori sono iniziati il 26 maggio del 2016), si sta dunque avvicinando al sospirato traguardo finale, con tutte le caratteristiche tecniche indispensabili per offrire ai bagnolesi un servizio efficiente e di qualità, compreso anche dal punto di vista ambientale. Senza dubbio un passo in avanti di grande rilievo rispetto al primo depuratore realizzato in territorio bagnolese nel 1986.
Sono queste le note salienti che sono state acquisite durante la visita che è stata compiuta nel cantiere, collocato all’ingresso di Bagnolo provenendo da Manerbio, dal sindaco Cristina Almici e dal vicesindaco Pietro Sturla insieme ai rappresentanti dell’A2A, della Pavoni e della Bio Team e al direttore dei lavori, l’ing. Paolo Pezzagno, che hanno guidato il sopralluogo. L’incontro ha evidenziato che i lavori proseguono senza intoppi e, soprattutto, senza avere mai interrotto il servizio. Al termine dell’opera la linea preesistente sarà sostituita da due nuove linee. Al momento è stato demolito il sedimentatore ed è entrato in funzione quello nuovo, è stata realizzata la prima vasca e stanno per iniziare gli scavi per la realizzazione della seconda. La prossima tappa alla quale si guarda con comprensibile attesa è alla fine di aprile, quando entrerà in servizio la seconda linea e la vecchia verrà sostituita definitivamente. I lavori proseguiranno poi fino a settembre, quando verranno completati tutti i particolari (infrastrutture e arredo circostante compresi) che forniranno a Bagnolo un depuratore all’avanguardia e che potrà funzionare seguendo i dettami tecnici più innovativi.
“Senza dubbio – ha commentato il sindaco Cristina Almici al termine della visita – i lavori stanno procedendo nella giusta direzione e senza intoppi. Presto la nostra comunità potrà usufruire di un depuratore letteralmente raddoppiato rispetto a quello che è stato in funzione in questi ultimi anni. Un’opera importante che potrà svolgere la sua azione per parecchi anni, potrà accompagnare Bagnolo e le sue esigenze per diversi decenni. In questo senso è doveroso sottolineare la collaborazione con la A2A e l’efficace lavoro che stanno eseguendo in questi mesi le ditte appaltatrici. Nei prossimi mesi seguiremo con la stessa attenzione le tappe successive di questo progetto, speriamo di poterci ritrovare qui a settembre per festeggiare l’opera finita”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI