L’An Brescia liquida anche lo Sport Management

0
An Brescia pallanuoto
An Brescia pallanuoto

Emozioni e gol nel segno di un’An Brescia solida in difesa e pronta ad affondare i colpi sotto porta: a Mompiano, nella diciottesima giornata di campionato, i biancazzurri – ancora senza coach Bovo in panchina, causa squalifica – superano con un netto 12 a 7 (2-2, 4-2, 2-2, 4-1, i parziali) lo Sport Management, formazione arrivata sotto il Cidneo con chiare ambizioni di aggancio in classifica al secondo posto (il team veronese partiva con tre punti da recuperare). Se, nel mercoledì di Champions, l’An non è riuscita a esprimere fino in fondo il proprio potenziale offensivo, questa sera, il reparto avanzato non ha tentennato e, per gli ospiti, comunque rimasti in partita per tre quarti di gara, c’è stato poco da fare: a fotografare la differenza del rendimento in attacco tra il match con l’Orvosi e quello odierno, i dati sulle superiorità, 4 su 13 mercoledì, 8 su 13 stasera. Comunque, fermarsi a questa considerazione sarebbe riduttivo: la rotonda vittoria sulla terza forza del torneo è il frutto di una prova d’insieme compatta e molto concreta, con un più che positivo 3 su 12 in inferiorità numerica (volendo continuare con le statistiche) e con segnature arrivate puntuali nei momenti più caldi dell’incontro (alcune delle quali di pregevole fattura come, ad esempio, i due gol di Nora e l’ultima realizzazione di Rizzo). Come messo in preventivo, la compagine di Baldineti ha lottato, ha provato in vari modi a prendere il sopravvento, ma a far la differenza è stata la tenacia e la piena fiducia nei propri mezzi dimostrate dal sette bresciano, che, anche nelle situazioni più critiche, non si è mai scomposto, continuando a macinare il proprio gioco e a colpire con decisione ogni volta che se n’è presentata l’occasione. La prestazione di rilievo ha fatto la gioia dei tanti tifosi biancazzurri che non hanno fatto mancare il loro importante contributo.

«Da parte nostra – commenta capitan Presciutti, oggi leader non solo in acqua -, è stata una grande partita, volevamo assolutamente vincere, per tenere lontana un’avversaria pericolosa e anche per toglierci dalla testa il pensiero della mezza delusione per il pareggio di mercoledì; ci siamo riusciti in pieno, e questo anche nonostante l’assenza del nostro tecnico. Anche nei momenti più duri, siamo rimasti calmi e ben concentrati su quello che, a tutti i costi, volevamo portare a casa. Pure loro sono entrati in acqua per vincere, ma ci hanno trovato con la cattiveria giusta, con la determinazione da An Brescia. Sono contento per noi e anche per i nostri sostenitori, che sono accorsi in tanti. Ora l’attenzione va alla final four di Coppa Italia: giochiamo in casa e vogliamo regalare altri momenti come quelli di stasera».

Note: superiorità numeriche, An 8/13 più un rigore, Sport Management 3/12 più un rigore. Usciti per limite di falli, Deserti (SM) nel terzo tempo. Spettatori 900.

Comments

comments

LEAVE A REPLY