In piazza Vittoria domenica c’è Meglio Bio

0
Meglio Bio
Meglio Bio

Per il sesto anno consecutivo il mondo del biologico è tornato a mettersi in vetrina nel centro storico di Brescia con Meglio Bio in Piazza: la manifestazione ideata dall’associazione di produttori biologici La Buona Terra, organizzata con la collaborazione e con il patrocinio del Comune di Brescia, è tornata in scena nelle piazze del centro a partire dal 12 febbraio con un cartellone articolato in otto domeniche di festa all’insegna dell’alimentazione bio e dello stile di vita ecocompatibile. Il prossimo appuntamento è per domenica 19 marzo in piazza Vittoria.

Meglio Bio in Piazza si svolge sia nell’ambito delle iniziative del palinsesto di “East Lombardy – European Region of Gastronomy 2017” che di quelle facenti capo al Distretto di Economia Solidale (DES) di Brescia. I nuovi appuntamenti si terranno tra Piazza Vittoria, che accoglierà cinque edizioni dell’iniziativa, e Largo Formentone. Anche quest’anno, sulla base di un accordo stretto con l’amministrazione comunale, la rassegna verrà riproposta con un calendario annuale già definito e arricchito da una data in più, a conferma della grande attenzione che i bresciani hanno riposto, fin dalle prime edizioni, su un’iniziativa finalizzata a diffondere e rafforzare la cultura del biologico.

Meglio Bio in Piazza si riproporrà al pubblico con una formula ormai consolidata, che punta ad offrire ai consumatori dell’area urbana l’occasione di far shopping di tipicità prevalentemente bresciane e lombarde rigorosamente biologiche, grazie alla presenza di un gruppo di circa 15-20 espositori. In quasi tutte le date saranno organizzate iniziative integrative al mercato quali visite guidate al centro cittadino, laboratori per bambini e ragazzi, presentazione di aziende e degustazioni dei loro prodotti, ecc.

Le produzioni biologiche la faranno da padrone: si potranno acquistare ortofrutta, agrumi di Sicilia, formaggi delle valli lombarde e veronesi, salumi, vini ed olio di oliva extravergine del Lago di Garda, pane e prodotti da forno, dolci, miele, sottoli e altro ancora.
Non mancherà il consueto spazio no food, dedicato a quei prodotti realizzati con materia prima biologica o ecologica e privi di tossicità per l’ambiente e per l’uomo: si andrà dall’abbigliamento ed altri prodotti a base di fibre vegetali biologiche, ai prodotti cosmetici e fitoterapici, a prodotti per l’isolamento ecologico della casa.

Comments

comments

LEAVE A REPLY