Manerba, 26enne preso a bastonate perché chiedeva la carità

0
Un altro episodio di violenza nel Bresciano
Un altro episodio di violenza nel Bresciano (foto simbolica dal web)

Preso a bastonate perché chiedeva la carità nel posto sbagliato. E’ quanto successo a Manerba, sul lago di Garda. La vittima è un 26enne nigeriano, che stava chiedendo la carità fuori da un noto supermercato. Una “invasione” che gli abituè del posto non hanno evidentemente tollerato.

L’uomo, infatti, è stato oggetto di un raid punitivo da parte di due rumeni (uno di 44 e l’altro di 59 anni) perché “colevole” di aver invaso il loro territorio di questua. “Sgarro” vendicato a suon di calci e bastonate. Immediato, per fortuna, l’intervento dei carabinieri, che hanno evitato il peggio salvando l’uomo e identificando i due aggressori (risultati senza fissa dimora).

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome