Ossimo, sentiero killer.. Chiodi piantati a terra per ferire i motociclisti

Un anonimo nei giorni scorsi ha disseminato di chiodi senza testa - un centinaio - le radici degli alberi lungo il sentiero che da Ossimo porta alla località Asinino al parco archeologico di Anvoia.

1
Motocross, uno sport con molti appassionati e molti
Motocross, uno sport con molti appassionati e molti "nemici"
Bsnews whatsapp

Il gesto avrebbe potuto causare incidenti seri. Ma per fortuna è stato prontamente segnalato alle forze dell’ordine ed è stato derubricato ad avviso (anche se decisamente minaccioso). Un anonimo, infatti, nei giorni scorsi ha disseminato di chiodi senza testa – un centinaio – le radici degli alberi lungo il sentiero che da Ossimo porta alla località Asinino al parco archeologico di Anvoia.

A segnalare l’accaduto è stato un volontario impegnato nella manutenzione del sentiero, che a causa degli spuntoni ci ha rimesso quattro gomme. Ma a rischiare grosso sono stati anche passanti e ciclisti, anche se molto probabilmente di destinatari dei chiodi erano i motociclisti appassionati di fuoristrada.

Un episodio simile, anche in quel caso contro i motociclisti, si era verificato nelle settimane tra Rogno e Costa Volpino, a un passo dalla Valcamonica. In quel caso era stato teso un filo di ferro tra due alberi: una trappola che avrebbe potuto essere mortale.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI