Millenium centra il sogno: batte 3-2 Mondovì e vola ai play-off

Millenium vince sulle piemontesi con qualche brivido e si aggiudica un pass per la post season, che quest’inverno sembrava impensabile per le neo-promosse. Martedì Gara-1 a Soverato, Venerdì 20.30 a Bagnolo Mella.

0
Millenium Volley, foto da ufficio stampa, www.bsnews.it
Millenium Volley, foto da ufficio stampa, www.bsnews.it
Bsnews whatsapp

Ultima giornata di campionato della Samsung Gear Volley Cup 2016-17 di serie A2, tra le mura amiche del PalaMillenium di Bagnolo Mella, Miellnium supera in cinque set Mondovì, centrando uno storico risultato alla prima partecipazione alle seconda serie nazionale: i play-off. Le leonesse, grazie alle contemporanea sconfitta di Chieri contro Trento (1-3), sorpassano le sabaude in classifiche e conquistano il settimo posto, l’ultimo utile per partecipare alla post season. Una super Baldi (24 punti, 3 muri e 6 ace) ed una Martinelli in serata di grazia, sono la chiave di volta della vittoria. Sul fronte rossoblu bene Bici con 23 punti.

Coach Mazzola punta sull’eptetto classico: Prandi in palleggio a formare la diagonale con Baldi, Saccomani e Viganò in posto 4, centrali Martinelli e Lapi, libero Portalupi. Luca Secchi, allenatore sabaudo, risponde con Stomeo palleggio opposta a Bici, Bruno e Borgogno al centro, Nomikou e D’odorico in banda, Poma libero.

Le Leonesse bresciane innestano da subito la quinta marcia: Martinelli sigla il 9-3, le piemontesi provano un timido recupero con Nomikou ma le padrone di casa non si fanno sorprendere. I muri di Martinelli, conditi dagli attacchi di Saccomani, Viganò e Lapi allungano il gap tra le due formazioni. Dal 16–1 il turno al servizio di Baldi infila un break di nove a zero che regala il set alle bianconere. Sugli scudi Baldi, appunto, con cinque ace consecutivi.

Seconda frazione di gara equilibrata nei primi punti (4-4, ace Stomeo). Millenium, trascinata dal calore del tifo dei Millenium Boys e di un palazzetto pieno, allunga con Martinelli (10-5) e conduce il gioco sino al 17-12. Mondovì non ci sta: Borgogno e D’Odorico suonano la carica e complice qualche errore delle padrone di casa, la squadra ospite accorcia le distanze (19-16). Mazzola chiama il tempo e gioca le carte Zampedri per Saccomani e Biava per Lapi al servizio. Negli scambi finale sale in cattedra Baldi: il vice capitano trasforma la palla del 23-18. Un pallonetto del capitano chiude il set (25-20). Millenium tiene vivi i fuochi dei play-off.

Millenium parte con il piede giusto nel terzo set. Lapi realizza l’ace del 10-8, Brescia sembra incanalare la gara verso la strada giusta ma, ad un tratto, tra qualche errore di deconcentrazione e la ritrovata grinta delle avversarie, subisce un break di sei a zero (11-14). Il parziale gira completamente a favore di Mondovì: gli attacchi di Bici e compagne sono arginati parzialmente dalle leonesse, a tratti poco incisive in attacco. Mazzola nel giro di pochi scambi esaurisce i tempi discrezionali ed effettua due cambi: Biava per Viganò e Garavaglia per Saccomani. Non basta: Mondovì chiude 17-25, riaprendo la gara.

Le piemontesi prendono coraggio. Nel quarto parziale iniziano meglio rispetto a Millenium, meno incisiva nella manovra (9-11). Un attacco in diagonale di D’Odorico  sigla il 7-12. Mazzola chiama il tempo e scambio dopo scambio Brescia rientra in gara (15-15 con Camperi, subentrata ad Nomikou che manda out) e compie il sorpasso con Saccomani (17-16). L’ago della bilancia scivola dalla parte di Mondovì che riprende a macinare gioco (18-20). L’ingresso di Dall’Ara al servizio riapre parzialmente i giochi: Martinelli e Baldi agganciano il pari (20-20). L’inseguimento costa caro alle bianconere, negli scambi finiscono l’aria nel serbatoio e subiscono il break di 1-5. Break fatale che prolunga l’incontro al quinto set e riaccende le speranze play out (con Caserta, battuta da Filottrano) in casa LPM Mondovì.

Tie-break ad alta tensione. Mondovì sa di giocarsi la stagione e parte forte e vola sull’1-5 e sul 4-7. I colpi di Viganò e Baldi rimettono in corsa Brescia che gioca il jolly Garavaglia per Saccomani. L’ex Monza e Novara sigla il 12-12, un suo attacco regala il match point trasformato da un muro di Lapi. Brescia vince e centra da neopromossa uno storico play.off mentre Mondovì retrocede in B1 dopo una sola stagione. Le Leonesse del Millenium Brescia, dunque, nella post season affronteranno Soverato, quarta in classifica. Gara-1 in Calabria, martedì 18 aprile ore 20.30, gara-2 invece si giocherà al PalaMillenium di Bagnolo Mella, venerdì 21 aprile ore 20.30. L’eventuale gara-3 si disputerà domenica 23 ore 17.00 a Soverato.

Enrico Mazzola (Millenium Brescia): “E’ stata una stagione lunga e faticosa ma i play-off sono un obiettivo importante. Nei primi due set abbiamo giocato bene, spingendo molto in battuta, poi l’uscita di Nomikou ci ha colto di sorpresa: fortunatamente nel quinto set siamo riusciti a portare a casa la vittoria”.

Luca Secchi (LPM Mondovì): “Un peccato. Davvero. Ci bastava vincere il tie-break per arrivare ai play out. Brescia ha spinto molto in battuta e ci ha messo in difficoltà, poi siamo riuscite a sistemare are la ricezione siamo rientrati in gara”.

Gloria Baldi (Millenium Brescia): “L’obiettivo di inizio anno era un altro. Ottenuta la salvezza siamo state brave a crede in noi stesse e centrare i play-off. Sarà un’esperienza grandissima da affrontare”.

Millenium Brescia-LPM Mondovì 3-2  (25-11, 25-20, 17.25, 21-25, 15-13)

Millenium Brescia: Baldi, 24, Garavaglia 7, Viganò, Portalupi (L), Biava, Saccomani 8, Prandi 2, Martinelli 16, Zampedri, Dall’Ara, Lapi. A disposizione: Dall’acqua, Mazzoleni. Allenatore: Mazzola. Assistente. Zanelli.
Servivizi vincenti: 11. Servizi errati: 14. Muri: 10. Attacco: 38%

LPM Mondovì: Bici 23, Nomikou 1, D’Odorico 13, Poma (L), Martina, Dhimitriadhi, Borgogno 8, Bruno 2, Stomeo 4, Bonelli (L), Cane, Camperi 15. A disposizione: Carraro.
Allenatore: Secchi. Assistente: Pretto.
Servivizi vincenti: 8. Servizi errati: 11. Muri: 4. Attacco: 34%.

 

Millenium neo-promossa temibile agguanta i play-off. Servizio a cura di Emanuele Catania e Francesco Jacini (foto © Jacini), su gentile concessione dell’ufficio stampa

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI