Rischio idrogeologico e temporali, mercoledì 26 codice arancio nel Bresciano

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attivita' e' coordinata dall'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha emesso un avviso di moderata criticita

0

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attivita’ e’ coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha emesso un avviso di moderata criticita’ (codice arancione) per rischio idrogeologico, per la giornata di domani, mercoledi’ 26 aprile, sulle zone omogenee IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia).

CODICE GIALLO – Contemporaneamente, la Sala operativa segnala ordinaria criticita’ (codice giallo) sempre per rischio idrogeologico e vento forte sulle zone omogenee IM-01
(Valchiavenna, provincia Sondrio), rischio idraulico sulle zone IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), idrogeologico, idraulico e vento forte per le aree IM-03 (Alta Valtellina, provincia Sondrio), rischio idrogeologico e idraulico per le aree IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco), rischio idraulico, temporali e vento
forte su IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo) e IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), rischio idraulico e temporali per le aree IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia). Avviso di ordinaria criticita’ per rischio idraulico sulle aree IM-09 (Nodo Idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese)e per vento forte nelle aree IM 14 (Appennino pavese, provincia di Pavia).

FRANA PAL – SONICO (IM-07)- A seguito della previsione di un codice ARANCIO per rischio idrogeologico e di un ‘codice giallo’ per rischio idraulico e temporali forti sull’area IM-07 a decorrere dalla mezzanotte di oggi, si segnala la ‘Fase di Preallarme’ (scenario A-Frana Pal e B-Colate Val Rabbia), rimandando alle azioni previste dalla ‘Pianificazione d’Emergenza provinciale per rischio Idrogeologico-Idraulico del Fiume Oglio e del torrente val Rabbia’.

IL METEO – Una struttura depressionaria con associata aria piu’ fresca in quota, attualmente posizionata sul nord Europa con asse disposto lungo la direttrice sudovest-nordest, e’ in graduale discesa ed approfondimento sulla Francia. Cio’ determinera’ un afflusso di correnti umide instabili dai quadranti sudoccidentali che andranno via via ad intensificarsi sin dalle prime ore della giornata di domani, mercoledi’ 26/04, favorendo tempo perturbato, e precipitazioni diffuse sulla regione. Nella serata di mercoledi’ 26/04 e per la giornata di giovedi’ 27/04 l’ingresso di aria piu’ fresca dai quadranti settentrionali favorira’ maggiore instabilita’, con precipitazioni anche a carattere temporalesco. Per la giornata di domani 26/04 si prevede un aumento delle precipitazioni sin dalle ore notturne, e persistenti in durata e intensita’ per tutta la giornata, che interesseranno piu’ marcatamente i settori alpini e prealpini, con quantitativi da moderati a forti nell’arco delle 24 ore. Sui settori di pianura e Appennino le precipitazioni saranno piu’ contenute, con quantitativi da deboli a moderati, piu’ intensi sulla parte occidentale, piu’ deboli sulla parte orientale della pianura. Le precipitazioni saranno a carattere nevoso a partire da quota 1300/1500 metri.

Per maggiori informazioni sul sistema di allertamento in Regione Lombardia, consultare il sito istituzionale www.regione.lombardia.it nella sezione ‘A portata di mano’ alla
voce ‘Allerte di Protezione Civile’.

Si chiede ai sistemi locali di protezione civile di porsi in una fase operativa di ‘Attenzione’, cioe’ di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumita’ e la riduzione dei rischi.

INDICAZIONI OPERATIVE – La Sala operativa chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala operativa di Protezione civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it.

Comments

comments

LEAVE A REPLY