Ozonoterapia, Tabaracci eletto presidente nazionale della Fio

Il medico bresciano Gabriele Tabaracci è stato nominato presidente nazionale della Federazione italiana ozonoterapia. Con lui, nel consiglio direttivo, ci sono altri tre bresciani (su dodici): Viviana Covi, Filippo Albertini e Matteo Bonetti

1
I medici Tabaracci e Covi, entrambi del Poliambulatorio San Rocco di Montichiari
I medici Tabaracci e Covi, entrambi del Poliambulatorio San Rocco di Montichiari

Brescia si conferma la capitale italiana dell’ozono-terapia, pratica medica riconosciuta dal ministero della Sanità che utilizza l’ozono a bassi dosaggi per curare diverse patologie. Nel fine settimana, infatti, a Volterra si è tenuto il congresso della Federazione italiana di ozonoterapia, che ha eletto ai vertici ben quattro bresciani.

Il nuovo presidente nazionale della Fio è il dottor Gabriele Tabaracci (66 anni, originario di Livorno), medico-chirurgo, specialista in Ortopedia e Traumatologia e direttore del Poliambulatorio San Rocco di Montichiari. Il segretario – confermato – è la dottoressa Viviana Covi, sempre del Poliambulatorio San Rocco, centro clinico di riferimento anche internazionale per la ricerca nel campo dell’ozonoterapia. Ma non sono i soli bresciani: su dodici membri del nuovo consiglio direttivo ben quattro, un terzo del totale, operano nella Leonessa: la squadra si completa, infatti, con i dottori Filippo Albertini (che ricoprirà la carica di tesoriere) e Matteo Bonetti.

La proclamazione è avvenuta intorno alle 18 di domenica, al termine di una partecipata assemblea che si è tenuta al Centro Studi Santa Maria Maddalena (Volterra, Pisa). Tabaracci succederà a Lamberto Re assumendo pieni poteri a partire da ottobre, subito dopo il congresso mondiale di ozonoterapia che si terrà ad Ancona.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY