Prostituta salta dal balcone per fuggire al cliente-aguzzino

Una 28enne rumena è fuggita ad un cliente-aguzzino che per tutta la notte l'aveva segregata in casa costringendola ad avere diversi rapporti sessuali.

3
Prostituta segregata per ore
Prostituta segregata per ore in casa

Ha compiuto una manovra da vera acrobata, passando da un balcone all’altro del sesto piano di una palazzina di San Polo, una 28enne di origine rumena fuggita ad un cliente-aguzzino che per tutta la notte – secondo quanto riportato dai media – l’aveva segregata in casa costringendola ad avere diversi rapporti sessuali.

La prostituta, attiva da tempo della zona, è riuscita a raggiungere la terrazza dei vicini e a chiedere aiuto invocando l’intervento dei carabinieri approfittando del fatto che il suo aguzzino fosse uscito a comprare le sigarette (chiudendola comunque nell’abitazione). I militari sono arrivati sul posto pochi minuti e hanno arrestato il cliente 53enne, accusato di sequestro di persona. Il giudice ha convalidato l’arresto.

Il fenomeno della prostituzione da appartamento è molto diffuso a Brescia e in provincia: sul web e sui giornali si contano centinaia di annunci che promettono prestazioni per poche decine di euro.

 

Comments

comments

3 COMMENTS

  1. Premetto che mi dispiace molto quando una persona soffre, viene torturata e rischia la vita per salvarsi;
    Detto questo, mi stupisce leggere da un organo di informazione………..la prostituta, attiva da tempo della zona…..
    Ma, la prostituzione NON è reato? perchè NON punirla prima? perché NON spiegare a questa gente che ….andando al mulino ci si sporca di farina…..
    Perché gli organi competenti (polizia…carabinieri…etc…) NON intervengono prima, dato che l’attività illegale è ….nota da tempo…..
    Alla fine comunque complimenti al cliente, ha interpretato a punti il concetto di ” casa chiusa”.

  2. La prostituzione in Italia non è reato, dunque la donna poteva esercitare. Il reato è lo sfruttamento della prostituzione…

LEAVE A REPLY