Aler, dalla Regione 1,2 milioni per la rimozione dell’amianto a Brescia

0
Rimozione dell'amianto, una pratica consentita solo a operatori certificati

“Questo pomeriggio la giunta regionale ha stanziato 14 milioni e 886 mila euro per il finanziamento degli interventi di rimozione e messa in sicurezza dall’amianto ancora presente negli edifici di edilizia residenziale pubblica: 1 milione e 261 mila euro saranno stanziati in favore di Aler Brescia – Cremona – Mantova. Un investimento significativo che dimostra ancora una volta la volontà di Regione Lombardia di intervenire in modo concreto su un tema di interesse pubblico”. Lo ha detto Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia. Questo pomeriggio la giunta regionale ha infatti approvato uno stanziamento da € 14.886.778,00 in attuazione del programma triennale di intervento per la rimozione dell’amianto dal patrimonio e.r.p. delle Aler come riparto delle risorse regionali del fondo per il risanamento ambientale e la riqualificazione energetica.

“Con questi fondi si prosegue l’azione per il finanziamento degli interventi di rimozione e messa in sicurezza dall’amianto ancora presente negli edifici di edilizia residenziale pubblica. È un obiettivo di primaria importanza sia sotto il profilo ambientale che della riqualificazione energetica del patrimonio regionale” ha concluso Bordonali.

La giunta regionale ha inoltre approvato uno stanziamento da 20 milioni e 996 mila euro per il contributo regionale di solidarietà 2017 agli assegnatari dei servizi abitativi pubblici in comprovate difficoltà economiche di carattere transitorio.

Assessore alla Protezione Civile di Regione Lombardia
Simona Bordonali

“Regione Lombardia aiuta in maniera concreta i lombardi in momentanea difficoltà. Si tratta di risorse importanti che andranno a migliorare la qualità della vita di numerose persone” ha aggiunto Bordonali.
Il valore unitario del contributo regionale di solidarietà è stabilito in un importo massimo di euro 1.200 per singolo nucleo familiare. Il contributo regionale di solidarietà è finalizzato alla copertura delle sole spese per i servizi comuni a rimborso per l’anno 2017.
L’assegnazione del contributo regionale di solidarietà sarà condizionato alla sottoscrizione di un “Patto di servizio”, che impegna il beneficiario a porre in essere ogni iniziativa utile a superare la propria condizione di difficoltà economica nella direzione del recupero dell’autonomia economica e sociale della persona.

Comments

comments

LEAVE A REPLY