Centri massaggi, dalla Regione arriva un giro di vite

La Commissione Attività produttive ha approvato oggi il parere sul Regolamento sui requisiti igienico sanitari e di sicurezza per lo svolgimento dell’attività dei centri massaggi di esclusivo benessere

0
Massaggi
Massaggi

La Commissione Attività produttive, presieduta da Pietro Foroni (Lega Nord) ha approvato oggi il parere sul Regolamento sui requisiti igienico sanitari e di sicurezza per lo svolgimento dell’attività dei centri massaggi di esclusivo benessere. Relatore del provvedimento è stato il Consigliere Riccardo De Corato (Fratelli d’Italia). Il Regolamento è arrivato in Commissione dopo l’approvazione di un ordine del Giorno di Fratelli d’Italia presentato in occasione della legge di Semplificazione 2017.

“Fino ad oggi per aprire un centro massaggio era sufficiente compilare un modulo e inviarlo allo Sportello unico attività produttive – spiega il Consigliere De Corato – Ora finalmente introduciamo un sistema di controlli più idoneo. I clienti, ad esempio, dovranno firmare l’informativa relativa ai trattamenti ricevuti e alle controindicazioni degli stessi, ma anche sull’utilizzo dei prodotti e sui rischi di reazioni allergiche, come previsto dalla legge”.

Nei centri massaggi dovranno essere presenti presìdi di primo soccorso, dovrà essere rispettato il divieto di utilizzare attrezzature, apparecchi, utensili e taglienti, anche se monouso, nonché di utilizzare lampade abbronzanti o dispositivi che emettono radiazioni UV per l’abbronzatura artificiale. Per gli operatori dovranno essere disponibili, in apposito locale o anche in un vano nel caso gli operatori siano inferiori a cinque, spazi destinati a spogliatoi dotati di armadietti individuali per la custodia degli indumenti di lavoro.

Comments

comments

LEAVE A REPLY