Via Milano, controlli straordinari dei vigili contro il degrado

Gli agenti hanno svolto un servizio di vigilanza nella zona al quale hanno preso parte sei pattuglie viabilistiche, la squadra cinofila e la polizia commerciale

0
Controlli dei vigili
La Polizia Locale

Resta costante l’impegno della Polizia Locale per garantire il controllo e la sicurezza in città.

Nella giornata di mercoledì 19 luglio gli agenti hanno svolto un servizio di vigilanza nella zona di via Milano, al quale hanno preso parte sei pattuglie viabilistiche, la squadra cinofila e la polizia commerciale. Nel corso dell’operazione sono stati controllati i parchi Barenson, Nassirya, Trivellini, Nullo e Badia e sono stati ispezionati alcuni immobili fatiscenti e abbandonati. All’interno di questi edifici dimoravano sei persone non in regola con il permesso di soggiorno, che sono state accompagnate al Comando di via Donegani per l’emissione del decreto d’espulsione da parte della Questura.

Inoltre, sono stati ispezionati cinque esercizi commerciali, quattro dei quali sono stati multati per violazione della normativa a tutela del consumatore.

Durante i controlli, gli agenti hanno rilevato violazioni alle norme della circolazione stradale e per inottemperanza alle norme sulla civile convivenza (bivacco, ubriachezza).

Nella giornata di domenica 16 luglio la Polizia Locale ha svolto un’attività di controllo dell’immobile di via Milano 140, oggetto di provvedimento di inagibilità e sgombero da parte del Sindaco. Nel corso della perlustrazione dell’edificio, gli agenti hanno individuato alcuni tossicodipendenti e, per questa ragione, è stato rinnovato l’obbligo alla proprietà di ripristinare la chiusura dello stabile.

La Polizia Locale, all’interno del progetto “Oltre la strada” di riqualificazione urbana di via Milano, svolge un’importante azione volta a garantire la sicurezza e la prevenzione. Proprio per sottolineare la volontà di intervenire in modo concreto è stato previsto il posizionamento di 18 telecamere nell’area interessata dal progetto.

Comments

comments

LEAVE A REPLY