Indiano fermato alla guida con patente e carta d’identità rumene… false

Il 42enne è risultato in regola con il permesso di soggiorno, oltre che privo di pendenze. Ma è stato infatti condannato a un anno, con pena sospesa

0
Volante Polizia
Volante Polizia

Quando è stato fermato, sull’autostrada A4, e ha esibito i documenti un dettaglio ha insospettito gli agenti della Polizia stradale di Chiari. L’uomo alla guida di un Fiat Doblò, un 42enne indiano, aveva infatti patente e carta di identità rilasciate in Romania. Tutto normale, in apparenza. Ma quando i poliziotti hanno effettuato un controllo con la centrale i documenti sono risultati assolutamente falsi. Una circostanza difficilmente spiegabile visto che il 42enne – residente in provincia di Lecco – è risultato in regola con il permesso di soggiorno ed effettivamente residente a Lecco, oltre che privo di pendenze. Ma questo trucco gli costerà caro: è stato infatti condannato a un anno, con pena sospesa.

Comments

comments

LEAVE A REPLY