Montichiari, sì di Legambiente ai voli cargo. Ma a due condizioni

Il responsabile regionale di Legambiente Trasporti Dario Balotta indica in questa trasformazione una "occasione di sviluppo e di risanamento ambientale del territorio

0
L'aeroporto Gabriele D'Annunzio di Montichiari
L'aeroporto Gabriele D'Annunzio di Montichiari
“Ci sarebbero tutte le condizioni di “mercato” affinchè lo scalo di Montichiari, sempre vuoto, possa assumere un ruolo sul fronte del cargo”. A dirlo – un po’ a sorpresa – è il responsabile regionale di Legambiente Trasporti Dario Balotta con una lunga nota in cui indica in questa trasformazione una “occasione di sviluppo e di risanamento ambientale del territorio”.
Due le condizioni indispensabili che pongono gli ambientalisti. “La prima”, scrive Balotta, “è che concessione venga finalmente affidata ad un vero gestore aeroportuale attraverso una gara trasparente europea per togliere alla politica le gestioni fallimentari di questi anni. La seconda”, continua, “è che il territorio negozi con le istituzioni un piano di completo risanamento ambientale dell’area per sollevare i cittadini dalle conseguenze, anche sanitarie, dovute alla presenza di un gran numero di cave e discariche realizzate proprio intorno all’aroporto. Logistica integrata e bonifiche possono assieme rilanciare lo sviluppo del territorio”.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY