I clienti suonavano al citofono sbagliato: scoperto giro di prostitute

Le donne - di 28 e 32 anni, con regolare permesso di soggiorno - risultavano ufficialmente residenti ad Acqui Terme, ma operavano a Ospitaletto

0
Prostituta segregata per ore
Prostituta segregata per ore in casa

Troppe volte i clienti citofonavano all’appartamento sbagliato. Tanto da far innervosire i vicini e indurli ad allertare i carabinieri, che hanno scoperto il giro di squillo. E’ accaduto a Ospitaletto, dove i carabinieri hanno chiuso una casa d’appuntamenti in cui operavano due prostitute di origine dominicana.

Le donne – di 28 e 32 anni, con regolare permesso di soggiorno – risultavano ufficialmente residenti ad Acqui Terme, in Piemonte, ma evidentemente facevano spesso trasferte e i loro annunci (che passavano dal web tramite siti internet) erano molto gettonati.

Dalle indagini dei militari è emerso che le due donne avevano subaffittato l’appartamento da un colombiano. E’ lui che è finito nei guai: ora dovrà rispondere di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Comments

comments

LEAVE A REPLY