Kapoor alla Pinacoteca, il ministero dice di sì

Per Anish Kapoor sarebbe arrivato il via libera al progetto della Pinacoteca da parte del ministero ai Beni Culturali. Ma Brescia non lo vuole.

0
Il gallerista Massimo MInini
Il gallerista Massimo MInini

Kapoor piace a Roma, ma non a Brescia. Sebbene il progetto a costo zero dell’artista anglondiano per la riapertura della Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia – prevista per la fine di febbraio 2018 – sia stato bocciato dalla Loggia per non influire su tempi e costi della riapertura, le carte erano state inviate al Ministero ai Beni Culturali dal soprintendente Giuseppe Stolfi per avere un parere culturale, come riporta il Corriere Brescia.

Il parere non è ancora stato inviato in via ufficiale agli uffici della Soprintendenza di Brescia, ma i commissari hanno fatto trapelare che non ci sarebbe stato parere ostativo al progetto, ma anzi sarebbe stato ritenuto “di pregio”. I commissari avrebbero fatto delle osservazioni sull’illuminazioni da utilizzare e sulla durata dell’esposizione (massimo due anni) ma che resteranno solo sulla carta: il progetto di Anish Kapoor di allestire con dei tessuti le pareti della Pinacoteca è già stato stralciato a luglio dal sindaco Del Bono, anche per evitare ulteriori “fronti caldi” sul presidente della Fondazione Brescia Musei Massimo Minini, gallerista di Kapoor.

Comments

comments

LEAVE A REPLY