Regasto, dietro le dimissioni la contestazione di undici docenti

Il direttore di Giurisprudenza ha lasciato in polemica con la contestazione di alcuni colleghi per l'arrivo di un docente da altro ateneo

0
L'ex direttore di Giurisprudenza Saverio Regasto
L'ex direttore di Giurisprudenza Saverio Regasto

Ci sarebbe la contestazione di 11 colleghi dietro le dimissioni irrevocabili presentate ieri pomeriggio da Saverio Regasto, direttore del dipartimento di Giurisprudenza dell’Università statale di Brescia. Secondo quanto riportato dal Giornale di Brescia, infatti, Regasto non avrebbe tollerato la decisione di alcuni colleghi di far mancare il numero legale nella seduta in cui il dipartimento avrebbe dovuto approvare il trasferimento a Brescia di un docente – vincitore di concorso – nell’ambito del nuovo progetto del corso di laurea sulla Cybersecurity.

Per questo, sempre secondo quanto riporta il quotidiano diretto da Nunzia Vallini, Regasto – dopo le dimissioni – non ha dato nemmeno ai colleghi la disponibilità a occuparsi dell’ordinaria amministrazione. Ora toccherà al rettore Maurizio Tira, suo avversario nella corsa per la poltrona più ambita dell’ateneo, nominare il suo successore fino a nuove votazioni.

Comments

comments

LEAVE A REPLY