Mangiare bene per vedere meglio. Mito o realtà?

Prima di comprare lenti a contatto online vediamo quindi quali sono i miti e le verità sui benefici che alcuni elementi apportano alla vista

0
Verdura dell'orto, (CC BY 2.0) by cristina.sanvito
Verdura dell'orto, (CC BY 2.0) by cristina.sanvito

Da sempre la salute degli occhi e quella dell’intero corpo vanno di pari passo. Vedendo bene abbiamo una percezione della vita chiara e precisa, il che ci permette di agire e vivere in modo armonioso, seguendo i nostri istinti e soddisfando i nostri desideri. Una corretta visione è dunque una delle basi per vivere bene e in salute, dato che gli occhi indicano il riposo e la concentrazione di una persona, oltre a essere organi molto espressivi ed eloquenti in tanti momenti della giornata, anche quando non parliamo. Per questo chi ha difetti di vista procede all’acquisto ragionato di occhiali o lenti online, dopo un corretto studio effettuato con l’oculista o l’oftalmologo.

Tuttavia, anche l’alimentazione è importante per prendersi cura della propria vista, sia essa perfetta o necessiti di correzioni fornite da occhiali o lenti a contatto. Prima di comprare lenti a contatto online vediamo quindi quali sono i miti e le verità sui benefici che alcuni elementi apportano alla vista.

Recentemente, una serie di oculisti esperti riuniti nella newsletter ‘FoodToday’, istituita dall’Unione Europea per informare correttamente sull’alimentazione, ha pubblicato degli studi secondo i quali le carote, che contengono betacarotene e vitamina A in quantità, sono effettivamente un alimento essenziale per la cura della propria vista. Tuttavia, gli stessi esperti hanno confermato che non sono solamente le carote a portare benefici ai nostri occhi. L’importanza di consumare verdure come spinaci, broccoli e granturco è confermata dal loro ricco bagaglio di betacarotene e luteina, che migliorano la percezione visiva e dei colori, e aiutano a prevenire la perdita della vista dovuta all’invecchiamento – un problema non da poco.

Se cerchiamo invece tra i frutti, vediamo come le arance – ricche di vitamina C ed E – siano essenziali per mantenere viva la vista. Secondo quanto riportato dagli oculisti, questo tipo di frutta contiene degli antiossidanti che mantengono in buona salute le cellule e i tessuti oculari, oltre a ridurre il rischio di sviluppo della cataratta. Tra questi alimenti si inseriscono anche i mirtilli, che favoriscono la microcircolazione dei capillari presenti nell’occhio e aumentano le proprietà della nostra visione notturna.

Uno recente studio della FAO sottolinea invece il ruolo centrale del pesce azzurro nella cura della vista. Questo alimento contiene degli antiossidanti forniti dagli omega-3 che aumentano il dinamismo dei meccanismi visivi e ne rallentano l’invecchiamento. Secondo questo studio è consigliabile consumare pesce azzurro e sardine, oppure specie piccole che non abbondano di grassi, come ad esempio il pesce spada. Il consumo di pesce più leggero garantisce l’apporto di proteine e di antiossidanti necessari a  mantenere gli occhi in forma.

In definitiva, come in molti contesti, alcuni stereotipi sui cibi sani per la nostra vita sono da tenere in conto, ma senza fermarsi ad essi, come dimostrato dal caso del pesce, le cui differenti specie differiscono per quanto riguarda i benefici che conferiscono. Per questo una corretta alimentazione è alla base della salute sia dei nostri occhi sia del nostro corpo in generale.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome