Doppi prelievi dai conti dei clienti, impiegato delle Poste sotto accusa

Sarebbero circa 60 i clienti vittime del raggiro messo in atto con particolare destrezza dal 40enne. Sul caso indagano i carabinieri

0
Ufficio postale di Poste Italiane

I carabinieri stanno indagando – e l’azienda ha avviato un’ispezione interna – su una vicenda di presunte truffe ai clienti messa in atto da un operatore in servizio da poche settimane all’ufficio postale di Orzivecchi. A darne notizia è il quotidiano Bresciaoggi, che parla di circa 60 possibili vittime dello sportellista.

Secondo quanto riferisce il quotidiano di via Eritrea, l’uomo – un 40enne al lavoro in quella sede da primavera – avrebbe aggirato numerosi clienti di libretti e servizio PostePay con il sistema dei doppi addebiti. In sostanza le operazioni di prelievo venivano effettuati due volte con la scusa di un errore, poi l’impiegato – sistenendo ci fosse troppa gente in coda – assicurava che l’aggiornamento esatto del conto sarebbe avvenuto successivamente, intascandosi una parte dei soldi.

L’uomo è stato spostato in attesa dell’esito delle indagini. Ora resta alle forze dell’ordine, ed eventualmente alla magistratura, il compito di fare chiarezza.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome