Porta il curriculum al mattino e torna di notte per svaligiare la macelleria

Il giovane, infatti, è stato pizzicato all'interno della macelleria Sale e Pepe di Carpenedolo: il complice si è dato alla fuga

0
Macelleria a Brescia
Macelleria a Brescia

Prima il curriculum per cercare lavoro, poi il piede di porco per svaligiare la macelleria. E’ una storia davvero singolare quella raccontata dall’edizione odierna del quotidiano Bresciaoggi, con protagonista un 22enne di Castiglione delle Stiviere.

Il giovane, infatti, è stato pizzicato nella notte di mercoledì all’interno della macelleria Sale e Pepe di Carpenedolo (la foto dell’articolo è generica e non si riferisce all’attività in questione). Proprio il posto in cui, il giorno prima, si era presentato presentando il curriculum e chiedendo di essere assunto.

I carabinieri sono intervenuti in via Meucci intorno alle 4.30, dopo che era scattato l’allarme. Lì i militari hanno trovato il 22enne con 400 euro in contanti appena prelevati dal portafoglio del titolare, Leonardo Ghirardi, che – quando si è trovato di fronte il giovane – non ha avuto dubbi nel riconoscerlo. Ma a incastrarlo ci sono anche il curriculum con foto e le telecamere interne. Nessuna traccia, invece, dei 4mila euro spariti dal registratore di cassa dell’attività: circostanza che fa pensare a un complice fuggito prima dell’arrivo dei militari.

Ieri mattina il 22enne è stato condannato a sei mesi di reclusione, con pena sospesa.

Comments

comments

LEAVE A REPLY