Pallanuoto: per l’An Brescia un’altra vittoria netta contro Trieste

Una solida tenuta difensiva e, più in generale, un pieno controllo del gioco, consentono alla squadra di Bovo di fare bottino pieno nella sesta giornata di campionato

0
An Brescia Pallanuoto, Rizzo, foto da ufficio stampa
An Brescia Pallanuoto, Rizzo, foto da ufficio stampa

Una solida tenuta difensiva e, più in generale, un pieno controllo del gioco, consentono all’An Brescia di fare bottino pieno nella sesta giornata di campionato: in casa della Pallanuoto Trieste, la squadra di Sandro Bovo s’impone per 8 a 3 (2-0, 2-2, 1-0, 3-1, i parziali), portando a sei il numero di vittorie consecutive nella rassegna tricolore. Da inizio stagione, una delle priorità delle calottine bresciane è arrivare ad esprimere una fase di copertura di grande efficacia, concedendo il meno possibile agli attaccanti avversari, e, stasera, la notevole mole di lavoro svolta nelle ultime settimane, si è ben concretizzata. Dovendo fare i conti con un avversario ben organizzato e deciso a ben figurare davanti al proprio pubblico, il compito non era dei più agevoli ma la determinazione e la lucidità dell’An, hanno fatto la differenza. A tre giorni dalla sfida di Champions con l’Olympiacos, da parte dei biancazzurri, l’imperativo era non commettere sbavature in difesa e colpire con fermezza in fase offensiva, il tutto senza sprecare energie e senza esporsi al rischio di infortuni: obiettivo centrato e pratica archiviata. Trieste ha faticato parecchio sotto la porta di Del Lungo, guadagnando solo una superiorità numerica (neutralizzata) e andando a rete grazie a due bei gesti di Petronio e al rigore di Gogov. Tra le note positive, senz’altro è da aggiungere l’ottimo esordio in serie A1 del giovanissimo (classe 2003) Alessandro Balzarini, schierato al posto dello squalificato Manzi: oltre a non aver ceduto a eccessi di emozione, la promessa dell’An si è distinta anche con due bei recuperi in difesa.

«Siamo entrati in acqua – spiega il numero 8 biancazzurro, Alessandro Nora – con il chiaro proposito di difendere bene, lasciando agli avversari le soluzioni più difficili. Direi proprio che ci siamo riusciti e siamo molto soddisfatti, anche se, in avanti, è mancata un po’ di brillantezza nelle conclusioni. In ogni caso, per mercoledì, saremo pronti a dare il meglio pure in attacco».

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome